NORD STREAM, PUTIN: “ESPLOSIONI SABOTAGGIO ANGLOSASSONI, USA PORTANO UE A DEINDUSTRIALIZZAZIONE”

30 Settembre 2022 15:25

Mondo - Cronaca

ROMA – Il presidente russo Vladimir Putin ha definito le esplosioni lungo il gasdotto Nord Stream “un sabotaggio degli anglosassoni” e ha affermato che queste azioni stanno distruggendo l’infrastruttura energetica europea.

“Le sanzioni non bastano agli anglosassoni, sono passati a sabotaggi incredibili, ma questo è un dato di fatto, avendo organizzato esplosioni sulle linee internazionali del gasdotto Nord Stream, che corre lungo il fondo del Mar Baltico”, ha denunciato Putin dal Cremlino nel suo discorso per l’annessione formale di quattro regioni ucraine, “hanno iniziato a distruggere l’infrastruttura energetica paneuropea”.





L’Europa “cede” alle richieste Usa di nuove sanzioni contro la Russia.  “Molti politici obbediscono, docilmente”, ha continuato Putin che ha citato tra i Paesi europei anche Italia e Germania, “la conseguenza è la de-industrializzazione”.

“Facendole abbandonare le forniture di idrocarburi dalla Russia, gli Stati Uniti stanno portando l’Europa alla deindustrializzazione” ha aggiunto affermando che “i politici dell’Ue lo capiscono, ma tradiscono i loro Paesi”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: