NOTE PER LA PACE: IN OLTRE MILLE A CONCERTO MONTESILVANO IN SOLIDARIETA’ DELL’UCRAINA

19 Marzo 2022 16:40

Pescara - Politica

MONTESILVANO – Grande successo ed entusiasmo per la festa “Note per la pace” il concerto Pro-Ucraina, promosso dalla dirigente scolastica, Maria Teresa Di Donato, dai rappresentanti d’istituto componente studentesca, da docenti e dal personale non docente.

Nel cortile dell’istituto superiore di Via d’Agnese a Montesilvano, alla fine c’erano più di mille persone trascinate dal clima di pace di gioia che la scuola montesilvanese ha saputo creare grazie anche alle diverse formazioni musicali che si sono esibite sul palco.

Hanno introdotto il dirigente scolastico Maria Teresa Di Donato, il sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis e l’assessore agli eventi Deborah Comardi.

Quindi la musica, con l’ensemble “I colori del pentagramma”, formazione composta da allievi e insegnanti dell’IIS Alessandrini e del Mibe di Pescara, diretta dal M° Renata Travaglini nobilitati dalla presenza del soprano Norma D’Arcangelo e del tenore Nunzio Fazzini, la cantante ucraina Kalyna Salyak che ha eseguito due brani di un cantautore di Kiev scomparso di recente, l’Alessandrini’s band, I Prendila così tribute band di Mogol Battisti “cantano la pace” con la special guest Federico D’Alessandro della IV A Tur e gli Scena muta.

Tra il pubblico, con studenti e docenti, tante autorità, curiosi e cittadini desiderosi di dare un segno della propria solidarietà e vicinanza ad un popolo che si vuole oppresso.

Il sindaco di Montesilvano, Ottavio De Martinis: “È molto bello il segnale di pace che arriva dalle scuole del territorio, nel caso specifico dall’Alessandrini con questo significativo concerto. I nostri giovani stanno dando dimostrazione di grande sensibilità, mi confronto con loro e sono orgoglioso. Le scuole rappresentano un luogo fondamentale per veicolare certi messaggi di aggregazione. Davvero complimenti a tutti per quello che è stato fatto anche stamattina”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: