NUOVA CENTRALE 118 CHIETI-PESCARA, VERI’: “ENTRO L’ESTATE PIENA OPERATIVITA'”

11 Maggio 2022 16:11

Chieti: Sanità

PESCARA – Entro il mese prossimo si procederà ad ultimare il trasferimento della centrale operativa della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, che si aggiungerà a quella della Asl di Pescara già attivata, così che entro l’estate sarà pienamente operativa la nuova centrale unica del 118 Chieti-Pescara all’aeroporto d’Abruzzo.

È quanto emerso questa mattina nel corso di un incontro a cui hanno partecipato l’assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì e i direttori generali delle due Asl, Thomas Schael e Vincenzo Ciamponi. Sono intervenuti anche i dirigenti e i funzionari della Regione e delle aziende sanitarie che stanno partecipando alla conclusione della procedura.

“Durante la riunione all’interno della nuova sede della centrale operativa – spiega la Verì – sono stati affrontati una serie di passaggi tecnici e burocratici, che porteranno all’integrazione del servizio 118 nelle due province, così da migliorare il servizio ai cittadini e ottimizzare tempi. Ci sono alcuni aspetti da approfondire sui quali le Asl sono in contatto costante: si tratta soprattutto di armonizzare i sistemi informatici attualmente in uso e protocolli interni che verranno condivisi”.

La centrale unica del 118 rappresenta solo il primo passo dell’integrazione dei servizi di emergenza, alla quale si affiancheranno nei prossimi mesi anche il numero unico 112 e la centrale per le emergenze territoriali 116117.

“Il nostro obiettivo – sottolinea l’assessore – è quello di semplificare il sistema regionale dell’emergenza, attraverso canali ben distinti e facilmente riconoscibili dal cittadino. Spesso, infatti, al 118 giungono richieste di intervento che non afferiscono ai compiti del servizio, ma che riguarderebbero altri canali del sistema sanitario regionale, raggiungibili attraverso numerazioni dedicate, ma che non sempre sono facilmente rintracciabili da chi si trova in difficoltà e ha bisogno d’aiuto. Di qui il nostro progetto, che sarà esteso a tutti i territori. Si è partiti da Chieti-Pescara per ovvie ragioni di contiguità tra le aree ricomprese nell’area metropolitana”.

La centrale operativa unica del 118 sarà connessa anche con i sistemi informatici dei pronto soccorso degli ospedali delle due aziende, potendo così individuare immediatamente il presidio più adatto sia per la patologia del paziente in carico, sia per i tempi di attesa di ciascun ospedale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: