NUOVA PESCARA: DOMANI D’ALFONSO DAL SOTTOSEGRETARIO GAROFOLI CON DELEGAZIONE DELLE TRE CITTA’

2 Marzo 2022 18:19

Pescara: Politica

PESCARA – Proseguono le iniziative del presidente della commissione finanza e tesoro del Pd, Luciano D’Alfonso per accellerare il processo di fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore in una unica e grande città metropolitana: domani alle ore 12 è in programma un incontro con Roberto Garofoli, sottosegretario di Stato alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri, con una delegazione di cu farà parte, assieme a D’Alfonso, Luciano Di Lorito, sindaco del Comune di Spoltore, Paolo Cilli, vice sindaco del Comune di Montesilvano e Claudio Croce, presidente Commissione statuto e regolamenti del Comune di Pescara.

La costituzione della Grande Pescara è stata sancita la legge regionale 26 dell’agosto 2018, che ha ratificato di fatto l’esito del referendum consultivo del maggio 2014, dove i sì alla fusione sono stati il 70,3% a Pescara, mentre a Montesilvano il 52,2% e a Spoltore il 51,1%. Fusione che si sarebbe dovuta portare a termine, con lo scioglimento dei tre consigli comunali e nuova elezione unica, al primo gennaio 2022. Poi a causa dell’emergenza covid, il temine è stato spostato al gennaio 2023.

Uno slittamento che ha ridato forza a chi lavora ad un passo indietro che dovrà passare però necessariamente per una modifica o una cancellazione della legge regionale del 2018. A frenare proprio la classe politica e dirigente dei comuni più piccoli, ovvero Montesilvano, 54 mila abitanti e Spoltore, meno di 19mila, per la paura motivata che questo processo avvantaggi soprattutto Pescara, che di abitanti ne ha 120mila.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: