OFFENSIVA CONTRO I FURTI NEL TERAMANO: UN ARRESTO, PERQUISIZIONI, CENTO PERSONE IDENTIFICATE

20 Maggio 2023 11:00

Teramo - Cronaca

ALBA ADRIATICA –  I Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica, hanno eseguito un capillare controllo del territorio mirante alla prevenzione e repressione dei reati in genere e in particolare di quelli inerenti i reati di tipo predatorio.

Nel corso del servizio sono stati attentamente  vigilati i territori dei comuni di Martinsicuro, Alba Adriatica e Tortoreto, a mezzo delle pattuglie dei locali comandi di stazione integrati con il Nucleo radiomobile della compagnia di Alba Adriatica. Sono state presidiate le principali arterie stradali del territorio, ispezionati gli esercizi pubblici, verificato il rispetto delle prescrizioni imposte dall’A.G. agli arrestati domiciliari e ai soggetti sottoposti a misure di sicurezza e/o prevenzione. Particolare attenzione è stata posta al controllo della circolazione stradale e nello specifico sul rispetto delle norme al codice della strada specialmente per quanto attiene l’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti per chi si mette alla guida di mezzi.

Particolarmente importante e remunerativo in fase preventiva, è stato il servizio di prossimità offerto dai Carabinieri e in particolare dai Comandanti di Stazione, che hanno raggiunto degli anziani che abitano da soli al fine di portare la vicinanza dei Carabinieri e nel contempo metterli in guardia circa malintenzionati che architettano truffe nei loro confronti.





Nel corso del servizio sono state controllati: 75 mezzi, identificati oltre 100 persone, controllati 20 soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale, ispezionati 5 esercizi pubblici.

Il servizio dal carattere prettamente preventivo ha comunque portato riscontri anche in fase repressiva infatti: E’ stato operato l’arresto di un soggetto che già sottoposto a misure restrittive (obbligo di presentazione alla P.g. per reati di furto aveva più volte violato le prescrizioni imposte  e pertanto il Giudice del Tribunale di Teramo, a cui i Carabinieri avevano segnalato le violazioni, ne disponeva la custodia in carcere. All’atto dell’esecuzione della misura i Carabinieri presso l’abitazione dell’uomo hanno rinvenuto 2 telefoni cellulari, 2 tablet e un orologio da donna dei quali l’uomo non dava contezza circa il loro possesso. I Militari esperivano immediati accertamenti ed appuravano che tali oggetti erano provento di un furto avvenuto alcuni giorni prima in una abitazione di San Benedetto del Tronto. Per l’uomo è scattata la denuncia per ricettazione e i beni sono stati restituiti al legittimo proprietario.

Un uomo è stato denunciato per evasione, lo stesso che si trovava agli arresti domiciliari per furto non veniva trovato durante il controllo dei Carabinieri.





Nel corso dei controlli sulla circolazione stradale 3 soggetti, alla guida delle proprie autovetture, sono risultati positivi all’assunzione di alcool.

Tale attività preventiva si inquadra nell’ambito dei servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Teramo, questa tipologia di attività continuerà senza sosta e sarà eseguita al fine di prevenire e reprimere i reati in genere e in particolare quelli inerenti i reati di tipo predatorio. Nel contempo si invitano i cittadini a contattare il 112 in caso dovessero notare mezzi e/o persone sospette.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: