OMBREGGI, A FOSSACESIA PROROGATA A FINE OTTOBRE DURATA DELLE CONCESSIONI

10 Agosto 2022 14:53

Chieti - AbruzzoWeb Turismo

FOSSACESIA – La Giunta comunale di Fossacesia (Chieti), presieduta dal sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, come avvenuto lo scorso anno, ha deciso di prorogare al prossimo 30 ottobre le concessioni marittime stagionali e temporanee, i cosiddetti “ombreggi”.

Il provvedimento è stato deliberato dopo aver interpellato le associazioni, tra cui l’Aps Trabocchi, e gli imprenditori balneari, che hanno espresso in proposito il loro favorevole parere.

“Anche quest’anno, a causa di alcuni ricorsi proposti davanti al Tar Abruzzo le concessioni sono state rilasciate con ritardo in attesa delle decisioni del Tribunale Amministrativo Regionale e per questo abbiamo ritenuto concedere una proroga, grazie alla quale gli operatori potranno continuare a svolgere la loro attività – precisa il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio -. La crisi sofferta negli ultimi anni per la pandemia da Covid da chi ha investito in questo settore è stata dura e favorire la ripresa ci è sembrata un’azione importante da portare avanti per l’economia della nostra città”.

I concessionari interessati al prosieguo dell’attività di ombreggio fino al prossimo 30 ottobre, dovranno produrre apposita richiesta di proroga all’Ufficio Demanio Marittimo del Comune di Fossacesia, nella quale dovrà essere specificato il tipo di attività che s’intenderà svolgere.

In particolare, è specificato che si proseguirà con l’attività di balneazione, il concessionario dovrà assicurare se il servizio di assistenza con bagnino o se invece l’area demaniale verrà utilizzata a scopo elioterapico, per il quale sarà sufficiente collocare i relativi cartelli con le indicazioni in aderenza con quanto disposto dall’Ordinanza di Sicurezza Balneare n. 31/2022 della Capitaneria di Porto di Ortona.

Sul sito istituzionale del Comune di Fossacesia (fossacesia.org), gli interessati potranno prendere visione della deliberazione della Giunta comunale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: