OMICIDIO BARISCIANO: CHIESTO ERGASTOLO PER 29ENNE PAOLUCCI, ATTESA SENTENZA 2 NOVEMBRE

19 Ottobre 2022 21:16

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Il pubblico ministero Simonetta Ciccarelli, al termine della requisitoria, ha chiesto l’ergastolo nei confronti di Gianmarco Paolucci nel processo che si sta svolgendo in corte d’assise all’Aquila che lo vede come imputato con l’accusa di aver ucciso il 55enne aquilano Paolo D’Amico, il 24 novembre del 2019, nella sua abitazione, in un posto di campagna isolato nel comune di Barisciano, a pochi chilometri dal capoluogo regionale.

Il giovane aquilano avrebbe aggredito e colpito ripetutamente D’Amico probabilmente per questioni legate al possesso di piante di marijuana che la stessa vittima coltivava in garage.





Il processo è in dirittura di arrivo: il prossimo 2 novembre è fissata l’ultima udienza al termine della quale sarà emessa la sentenza.

Prima ci sarà la discussione finale e le arringhe da parte dello stesso pm e della difesa del giovane aquilano, rappresentata dagli avvocati Mauro Ceci e Licia Sardo. Il legale di parte di civile Francesco Valentini ha chiesto un risarcimento danni di circa 1,7 milioni di euro per conto della mamma e del fratello della vittima, eredi unici.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: