ORSA MAGGIORE TREKKING: ESCURSIONI NELLE GOLE DI CELANO E DI SAN VENANZIO E IN VALLE SUBEQUANA

22 Maggio 2024 15:54

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo, Cultura

L’AQUILA – Le Gole di San Venanzio, e quelle di Celano, i tesori di arte, natura e storia della valle Subequana. Queste le mete delle escursioni, che daranno inizio alla programmazione primavera-estate dell’Orsa Maggiore Trekking e Ambiente, in programma sabato 25 maggio e domenica 26 maggio.

Primo appuntamento sabato 25 maggio a Raiano, con appuntamento al bar Aterno gelateria, alle 9,.15, con meta la Riserva delle Gole di San Venanzio, e lungo la Via della Storia, tra gli itinerari più affascinanti dell’entroterra aquilano, tra la Valle Peligna e quella Subequana.

Il territorio è caratterizzato da un imponente canyon naturale, creatosi con l’erosione del fiume Aterno, e accoglie numerose emergenze naturalistiche, archeologiche, artistiche, storiche e religiose. La riserva prende il nome dall’eremo di San Venanzio, chiesa rupestre costruita in prossimità della foce e a cavallo della gola. Durante l’escursione si avrà modo di apprezzare uno dei rari scorci di natura mediterranea della zona e, tra costoni di roccia e ampie caverne, di parlare della storia geologica dell’Appennino.  A seguire Tappa al monumento in ricordo dell’intellettuale e anarchico raianese Umberto Postiglione fino ad arrivare a Rava Tagliata, sentiero di un centinaio di metri scavato nel costone di roccia orientale delle gle e risalente al tardo Neolitico.
Al livello inferiore sono custodite pitture rupestri risalenti a 5mila anni fa. Dopo il pranzo al sacco all’Acqua Solfa, l’itinerario pomeridiano prosegue con un trekking culturale a Raiano in collaborazione con l’associazione culturale “La Città del Sole”. Per prenotazioni Milena Molozzu (328 419 7462), guida Aigae ER933





Domenica 26 maggio, con adunata alle 9.15 nella piazza della Chiesa di Castel di Ieri, camminata invece da Castel di Ieri a Castelvecchio Subequo, per il primo appuntamento di una serie di trekking culturali nella Valle Subequana, studiati per mettere a sistema il patrimonio di un territorio unico e tutto da riscoprire.

Al mattino escursione con visita all’eremo rupestre di Madonna di Pietrabona, accesso al Tempio italico, trekking culturale nel borgo medievale di Castel di Ieri, con finale in vetta alla torre Normanna.
Dopo la pausa pranzo, alle ore 15:30, ripartenza con visita alle catacombe di Castelvecchio Subequo, tour dell’acqua da Sant’Agata alla Fonte, il tutto in collaborazione con il gruppo archeologico Superequano. Anche in questo caso, per info e prenotazioni, contattare Milena Molozzu (328 419 7462).

Sempre domenica 26 maggio, con ritrovo in piazza del Popolo a Gagliano Aterno alle ore 9.00, escursione alle gole di Celano, il suggestivo canyon naturale del Parco Sirente Velino, uno dei più belli d’Italia, con le sue pareti scavate dal torrente La foce, alte fino a 200 metri, e che dividono il massiccio del Sirente dal monte Tino.
Il percorso parte a valle delle Gole nel territorio di Aielli- Celano fino ad arrivare nel territorio di Ovindoli a val d’Arano. Il percorso fino a circa metà (Fonte degli innamorati) è prevalentemente ciottoloso, ricco di flora e fauna dove è possibile incontrare (se abbastanza silenziosi), cervi caprioli, scoiattoli, aquile reali e grifoni. Per info e prenotazioni Roberto Corsini (348 899 8071), guida Aigae AB245





La prenotazione obbligatoria, per altre informazioni questi i contatti: hhttps://www.facebook.com/profile.php?id=100088547381626

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: