“OSCAR GREEN”, ABRUZZO SUL PODIO DEL CONCORSO COLDIRETTI GIOVANI IMPRESA

21 Aprile 2022 14:47

Chieti: Abruzzo

CHIETI – Garantire l’autosufficienza alimentare ed energetica al Paese di fronte alla crisi scatenata dalla guerra con il blocco dei rifornimenti di materie prime agricole e il ricatto russo sul gas e sul petrolio. Ma anche la promozione di una solidarietà che parte dalla terra verso chi è più debole come fattore di sviluppo e costruzione di un mondo migliore.

Hanno vinto le suore contadine di Chieti, capitanate da Suor Vera D’Agostino, la selezione nazionale degli “Oscar Green” promossa da Coldiretti Giovani Impresa. Il villaggio agricolo di Brecciarola si è classificato al primo posto nella categoria “Noi per il sociale”, l’unica senza vincoli di età, ed è stato premiato questa mattina a Roma, nel centro congressi Rospigliosi a Roma, nella cerimonia conclusiva del concorso al quale hanno partecipato il presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini, la delegata di Coldiretti Giovani Impresa Veronica Barbati e, tra gli altri, il ministro alle politiche agricole Stefano Patuanelli.

La Fondazione “Figlie dell’amore di Gesù e Maria”, che esiste a Chieti dal 2003 fondata da Suor Vera D’Agostino, gestisce infatti, attraverso una società agricola e una cooperativa sociale, un villaggio in cui vengono accolte persone bisognose tra cui anziane, donne in difficoltà con o senza figli, minori, famiglie e persone sole con problemi economici, detenuti ed ex detenuti.

Il villaggio, che viene gestito da Suor Vera insieme a 54 suore (di cui 20 attive), è un’oasi in cui la terra viene coltivata con amore e i cui frutti sono trasformati e messi in commercio attraverso vendita diretta in punti fissi e autonegozi. Le suore, quasi tutte periti agrari, curano direttamente la coltivazione di ulivi, viti e orto nonché l’azienda zootecnica e il caseificio aziendale oltre ad occuparsi dell’assistenza degli ospiti. Un vero e proprio villaggio di umanità e resilienza, che persegue azioni di inclusione, crescita e formazione a favore di persone in difficoltà attraverso strutture e servizi gratuiti.

“La terra ha un’anima e quando viene coltivata con amore dà sempre i suoi frutti – ha detto suor Vera d’Agostino nel ricevere l’Oscar consegnato dal Segretario Generale di Coldiretti Vincenzo Gesmundo – noi viviamo sulla terra e la lavoriamo per dare sostegno a chi ha bisogno anche in questo momento di grandi difficoltà, tensioni e preoccupazione per quanto sta accadendo nel mondo”.

“Il premio al villaggio delle suore contadine riconosce il ruolo dell’agricoltura come strumento di solidarietà – dice in una nota Giuseppe Scorrano, delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa Abruzzo – un valore importante che fa parte del Dna dell’agricoltore e caratterizza la storia di Coldiretti che, soprattutto negli ultimi anni, si è spesa per la promozione della solidarietà con azioni rivolte ai più bisognosi”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: