OSPEDALE AVEZZANO: MADRE NON VACCINATA RICOVERATA, “ASSISTITA E CURATA SECONDO TERAPIE PREVISTE”

28 Dicembre 2021 14:25

L'Aquila: Abruzzo

AVEZZANO – “Alla paziente, non vaccinata, è stata assicurata all’ospedale di Avezzano una terapia contro il Covid impostata sulle linee guida nazionali e internazionali”.

Lo precisa la responsabile dell’unità operativa di malattie infettive,   Rinalda Mariani, in merito alla notizia pubblicata da Abruzzoweb ieri, 27 dicembre. A denunciare la vicenda, riportata anche dall’Adnkronos, è il portavoce in Abruzzo dei #Nogreenpass #Nontoccateiminori, Nico Liberati.

“Stando alle dichiarazioni del marito, Alessandro F., suffragate da registrazioni vocali – affermano i #Nogreenpass – la donna, la scorsa notte, lamentava l’impossibilità di comunicare con il personale sanitario perché il letto non era dotato di campanello. A causa di asseriti problemi tecnici nella stanza, poi, non le sarebbe stata garantita, in modo continuativo, l’ossigenoterapia”.

“La paziente -, precisa però la Mariani -, è stata ricoverata il 25 dicembre scorso nel reparto di malattie infettive Covid di Avezzano per polmonite interstiziale bilaterale da Sars- Cov -2, complicata da insufficienza respiratoria acuta. Durante la degenza in reparto alla paziente sono state somministrate cure basate su ossigenoterapia ad alti flussi, terapia steroidea, antibioticoterapia ad ampio spettro, antivirale, eparina a basso peso molecolare”

“Le stanze di degenza di malattie infettive sono fornite di ossigenoterapia con flussi continui e campanello d’allarme nelle immediate vicinanze del letto, facilmente raggiungibile dalla paziente. Nel corso del ricovero -, conclude la Mariani -, la paziente è stata monitorata continuamente e, persistendo la sua insufficienza respiratoria nonostante la terapia praticata, è stato deciso, sulla base di una consulenza rianimatoria, di trasferirla al reparto di terapia sub intensiva”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: