OSPEDALE L’AQUILA: 300 LIBRI PER BAMBINI DELLA LANTERNA MAGICA DONATI A PEDIATRIA

12 Ottobre 2021 08:43

L'Aquila: Abruzzo

L’AQUILA – La biblioteca “Giovanni Tantillo” dell’Istituto cinematografico dell’Aquila “La Lanterna Magica” ha donato al reparto Pediatria dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila circa 300 libri illustrati destinati ai bambini di età compresa da 0 a 6 anni, divisi per fascia di età.

Alla consegna erano presenti Paola Cipriani, presidente onorario dell’Istituto Cinematografico, Pierluigi Cosenza, direttore dell’Agenzia Sanitaria Regionale, Ferdinando Romano, direttore generale della Asl 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila, Giovanni Farello, primario del reparto di Pediatria dell’Ospedale dell’Aquila.

L’obiettivo è promuovere la lettura come strumento di crescita, sensibilizzando i genitori sull’importanza della lettura ad alta voce nella fascia di età 0-6 anni, e l’Istituto Cinematografico ha inteso realizzarlo con il progetto Read and Grow! sostenuto dal Cepell, il Centro per il libro e la lettura e avviato nel mese di marzo scorso.

“Il nostro progetto – ha spiegato Cipriani -, nasce dalla convinzione che la lettura possa aprire la strada della crescita personale e relazionale. Occorre educare i bambini alla lettura, assieme a i genitori, anche per rendere più sereno  il periodo di degenza ospedaliero. Ci sono stati già altri eventi e donazioni che culmineranno con l’inaugurazione della Biblioteca del bambino alla biblioteca Salvatore Tommasi”.

Il direttore generale Romano ha ringraziato la Lanterna magica e ha affermato: “Questa donazione ci testimonia un importante dialogo tra istituzioni, anche con quelle non direttamente coinvolte con il mondo della sanità. E tutto ciò ci fa sentire sostenuti e appoggiati, il mondo del sociale e quello sanitario devono avere una continuità”

“La pediatria è un reparto cruciale – ha aggiunto il dg – è centrale, e la degenza deve quanto più possibile svolgersi in un contesto familiare, anche la lettura di fiabe, assieme ai genitori, aiuta a superare un momento difficile della loro vita”.

Ha aggiunto Cosenza, “il lockdown e la lunga emergenza pandemica hanno creato forti ripercussioni anche sui bambini. Sono aumentati ansia e altri disturbi. La donazione della Lanterna magica assume anche il valore di vicinanza alla pediatria e al mondo dell’infanzia, in un momento delicato e in cui si vede la luce verso il ritorno alla normalità”.

Ha concluso Farello, “questi libri potranno aiutare i bambini a distogliere lo sguardo dallo schermo dei telefoni cellulari e televisioni, nei lunghi giorni di ricovero, e ciò assume una forte valenza educativa”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: