OSPEDALE PENNE: ASSESSORE TULLI, ”MASSIMO IMPEGNO PER SALVAGUARDARLO”

19 Gennaio 2020 14:13

PESCARA –  “Non ci siamo fermati un minuto, la nostra amministrazione comunale è impegna a tutto tondo per salvaguardare il presidio ospedaliero “San Massimo” di Penne che stiamo difendendo con ogni energia disponibile”.

Lo afferma l’assessore comunale alla sanità, Giuseppina Tulli, che nei giorni scorsi, insieme con i rappresentanti del comitato cittadino “Salviamo l’Ospedale di Penne”, ha incontrato a Pescara nella sede della Regione Abruzzo l’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì.





“Riparare alle scelte pianificate dalla precedente amministrazione regionale non è facile, occorre tempo, ma abbiamo invertito la rotta – ha esordito l’assessore Tulli -. In attesa dell’esito del tavolo di monitoraggio nazionale, esito che dovrebbe giungere probabilmente a fine gennaio, abbiamo ottenuto, grazie all’impegno dell’assessore Verì, l’assunzione di nuovo personale medico per il presidio ospedaliero vestino: due medici saranno inseriti nella USOD di Ginecologia, altri due medici prenderanno servizio nel reparto di medicina ai quali saranno aggiunti, come programmato, altri due medici a partire dal mese di febbraio per rafforzare l’organico. Abbiamo ottenuto l'assicurazione, inoltre, che l’equipe ortopedica non dovrà, in futuro, dividersi tra i nosocomi Penne e Ortona, così da poter espletare al meglio le sue capacità diagnostiche al San Massimo”.

“Inoltre – ha aggiunto Tulli – stiamo lavorando anche per assumere personale infermieristico con l’obiettivo di migliorare le condizioni di lavoro nei reparti. C’è ancora molto da fare, ne siamo coscienti e consapevoli, ma, rispetto al passato, abbiamo un interlocutore con il quale condividiamo le problematiche e con il quale promuoviamo azioni sinergiche mirate a salvaguardare il nostro ospedale. Al di là – conclude l’assessore Giuseppina Tulli – di logiche e liturgie che appartengono alla vecchia politica”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!