OSPEDALE TAGLIACOZZO, FINA (PD): “A SOSTEGNO BATTAGLIA CITTADINI, CHIUDERE STAGIONE DEI TAGLI”

15 Ottobre 2023 10:37

L'Aquila - Politica, Sanità

TAGLIACOZZO – “Da sempre seguo con doverosa attenzione istituzionale, ma anche particolare interesse territoriale, la vicenda dell’ospedale Umberto I di Tagliacozzo. Con ancora maggiore attenzione, coerentemente con l’impegno che il Partito democratico sul territorio sta profondendo, dopo le scelte assunte dalla Regione in materia di rete ospedaliera regionale ho voluto assicurare tutta la mia vicinanza alla comunità di Tagliacozzo”.





Così, in una nota, Michele Fina, senatore e tesoriere nazionale del Partito Democratico.

“L’ho fatto, tra le altre volte, nell’occasione della seduta straordinaria del Consiglio comunale che fu convocata nei mesi scorsi sul tema e affidando al sindaco Vincenzo Giovagnorio la mia piena disponibilità per le funzioni politiche che sono chiamato a svolgere. Condivido molto il contenuto della nota che il primo cittadino di recente ha voluto indirizzare al Presidente del Comitato ristretto dei sindaci e sindaco dell’Aquila. Il richiamo a sensibilizzare Regione e Asl affinché l’Umberto I continui a mantenere il codice ospedaliero e le specializzazioni riabilitative va sostenuto e rilanciato. Non si capirebbe in nessun modo, né per ragioni politiche né per esigenze gestionali, la volontà di chiudere l’esperienza di questo presidio sanitario”.





“Sulla sanità l’intera Regione è in particolare la Marsica sconta gravissime difficoltà e carenze. Basti pensare alla grave situazione dell’ospedale di Avezzano, ogni giorno in cronaca per disservizi e disagi. Dobbiamo chiudere la stagione dei tagli e tornare ad investire su sanità pubblica e universalistica”, conclude Fina.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale



    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale




    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web