OVINDOLI: ENTRA NEL VIVO LA SETTIMANA DELLA CULTURA CON LIBRI E GLI SCIATTORI

26 Agosto 2022 11:45

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo, Cronaca

OVINDOLI – Cinque libri di altrettanti artisti che raccontano il mondo dello spettacolo, musica, cinema e, soprattutto, l’essere umano. Il cartellone di “E… state ad Ovindoli” sta ospitando “La settimana della Cultura” nello splendido teatro rurale, di balle di fieno, della Pinetina.

Libri, storie e improvvisazione a cura degli Sciattori, associazione di artisti professionisti che si dedica alla promozione del territorio, anche a scopo benefico.

Sandro Bonvissuto con “La gioia fa parecchio rumore” (Einaudi), storia di come si concilia la passione di un tifoso della Roma con la sua vita.





Daniela Cicchetta con “L’ultima lettera di Einstein” (Miraggi), romanzo di denunce a tutela dell’ambiente, monito agli umani che stanno distruggendo il Pianeta.

Marco Proietti Mancini ha presentato “Parlando dei miei giorni. Vita di Giulia” (Augh!), storia vera di una donna fiaccata da dolori e lacune affettive. Un diario, dall’infanzia alla maturità, quando Giulia sceglie di usare il suo corpo facendosi pagare.

Jonis Bashir ha presentato “Il Jazz è morto!?” (Arcana) un libro intervista a 51 tra musicisti, compositori, artisti e operatori del mondo musicale, per capire la salute del jazz. Da Renzo Arbore, Alex Britti, Paolo Fresu, Rita Marcotulli, Simona Molinari, Enrico Rava a Fabio Zeppetella. Diverse visioni che conducono ai nuovi virtuosi del jazz e delle sue contaminazioni.





Questa sera 26 agosto, ore 17, Marco Bonini presenterà “L’arte dell’esperienza” (La nave di Teseo), una riflessione necessaria sulla funzione pubblica dell’attore e sull’importanza della rappresentazione dell’esperienza umana. Un vademecum sui meccanismi intimi e filosofici che legano interprete, personaggio e spettatore.

La settimana della Cultura rientra nelle attività che gli Sciattori realizzano nell’ambito di “Scenario Abruzzo”, percorsi turistici in bici e con performance, in compagnia degli attori, alla scoperta del territori, realizzato con sostegno della Fondazione Carispaq.

Tra i tanti ospiti della rassegna anche Gianni Mazza direttore d’orchestra e compositore, noto al grande pubblico per gli straordinari esperimenti artistici di “Indietro tutta” e “Quelli della notte” con Renzo Arbore.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: