PERDONANZA: MANNOIA, ”10 ANNI DOPO IL CUORE BATTERA’ ANCORA”

29 Agosto 2019 20:46

L'AQUILA – Varchi ancora chiusi al Teatro del Perdono di Collemaggio ma in tanti sono in coda da oggi pomeriggio per assistere alla grande chiusura della 725esima edizione della Perdonanza Celestiniana, affidata alla cantante Fiorella Mannoia.

Insieme a lei sul palco allestito davanti la basilica di Santa Maria di Collemaggio, questa sera, in un abbraccio corale alla città ci saranno Luca Barbarossa, Paola Turci e Noemi. 

“Stasera, dopo 10 anni torno a cantare a Collemaggio alla festa della Perdonanza. Non dimenticherò mai l’emozione di quella sera, un cuore unico che batteva per L’Aquila. Voglio ringraziare Luca Barbarossa, Paola Turci e Noemi che saranno con me questa sera. Amici che quando si tratta di 'fare' non si tirano mai indietro. Canteremo con l’Orchestra del Conservatorio dell’Aquila 'A. Casella' diretta dal Maestro Leonardo De Amicis. E il cuore batterà ancora”, ha scritto su Facebook la Mannoia che ha deciso di tornare nel capoluogo abruzzese dopo dieci anni dal suo primo concerto.

In quell’ occasione la grande cantante diede il suo contributo artistico e il suo sostegno morale agli aquilani, in un momento così delicato per loro, un modo unico per non farli sentire soli. 






Oggi porta nuovamente il suo spirito battagliero e il suo amore per questo territorio sul palco del Teatro del Perdono.

Fiorella Mannoia regalerà al pubblico dell’Aquila i pezzi più rappresentativi della sua straordinaria carriera e inoltre, canterà alcuni brani scelti ad hoc per questa importante ricorrenza.

Dopo una settimana di grande spettacolo, che ha visto scendere in piazza e per le vie dell’Aquila migliaia di persone: per la serata inaugurale “l’Aquila Rinasce”, per Enrico Brignano e per il toccante concerto “Il Volo per l’Aquila” ora è il momento di sognare, grazie ad una delle voci più intense del nostro panorama musicale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: