PERDONANZA: ”SOLITUDINI” IN MOSTRA CON L’ARTISTA VINCENZO BONANNI

Autore dell'articolo: Elisa Marulli

20 Agosto 2012 12:13

L’AQUILA – Un viaggio attraverso le solitudini di personaggi illustri, per fare luce anche sul percorso interiore dell’artista, alla continua ricerca della solitudine come condizione necessaria per la propria creatività.

Questo il senso della mostra dell’artista aquilano Vincenzo Bonanni dal titolo “Solitudini/loneliness” che è stata presentata questa mattina e che si terrà dal 24 agosto al 30 settembre in pieno centro storico, presso Palazzo Valentini in via dell’Arcivescovado, nell’ambito degli eventi della Perdonanza Celestiniana.

Saranno 15 le tele esposte, unite dal fil rouge della solitudine, rappresentata dai volti e dalle diverse storie di vita di personaggi come Beethoven, Oriana Fallaci e Patty Pravo, ma sono state soprattutto le esistenze di Alda Merini e Pier Paolo Pasolini a ispirare maggiormente l’artista nel suo percorso.

Un’arte delicata ma allo stesso tempo dirompente quella di Bonanni, che ha spiegato di aver terminato il lavoro nel marzo del 2009, alla vigilia del terremoto.

“Conosco Vincenzo da molto tempo – ha affermato l’assessore comunale alla Cultura Stefania Pezzopane nel corso della conferenza stampa di presentazione – è un artista molto bravo che lavora con passione e merita l’attenzione del pubblico, non solo di quello aquilano”.






A caratterizzare l’esposizione di Bonanni sarà la contaminazione di vari generi, dalla letteratura al teatro, fino alla musica, con la presenza del maestro Fabrizio De Melis il giorno dell’inaugurazione.

Presente alla conferenza stampa, oltre la curatrice della mostra Benedetta Donato, anche Innocenzo Chiacchio, vice presidente del Teatro stabile d’Abruzzo.

L’appuntamento per l’inaugurazione è per le ore 18 di venerdì 24 agosto a Palazzo Valentini. Elisa Marulli

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: