PERSEGUITA L’EX E AGGREDISCE LA MADRE, A PROCESSO NEL PESCARESE

26 Gennaio 2021 10:28

CAPPELLE SUL TAVO – Due fidanzati si lasciano, ma uno non ci sta e inizia a perseguitare l’altro e a prendersela con tutte le persone vicine all’e, tra cui la madre.

Come si legge sul quotidiano Il centro, ci sono ora due distinti procedimenti di una storia d’amore finita male tra due uomini appena trentenni. Uno si è già concluso con una condanna in primo grado (a 3 anni) e con una in appello ridotta (a 2 anni), mentre quello per stalking si sta ancora tenendo e F.C,, 31 anni, dovrà appunto rispondere di minacce e atti persecutori che individuano appunto il reato di stalking, oltre a lesioni personali a carico del suo ex e addirittura della madre di quest’ultimo.

Il capo di imputazione è stato stilato dal pm Fabiana Rapino. e comprende na lunga serie di condotte che, secondo l’accusa, avrebbero procurato alla parte offesa “un costante stato di ansia e paura e un perdurante timore per la propria incolumità, costringendolo ad alterare le proprie abitudini di vita, in quanto si faceva accompagnare a lavoro dal padre e cercava di non essere mai solo”.

Nella prossima udienza del 31 maggio, dal giudice monocratico Scalera verranno sentiti altri testimoni per poi passare alla discussione e alla sentenza.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: