“PERSONAGGI AQUILANI”, PRESENTAZIONE ONLINE DEL LIBRO DELLA GIORNALISTA PELLICCIONE

3 Maggio 2021 09:12

L’AQUILA – Una “passeggiata virtuale” tra le bellezze dell’Aquila. Venti storie, venti volti per raccontare la città nei secoli.

Sarà presentato domani, 4 maggio 29021, alle ore 18, in diretta online dalla libreria Colacchi dell’Aquila, “Personaggi aquilani”, (Arkhè edizioni) l’ultimo libro della giornalista e scrittrice aquilana, Monica Pelliccione, che dialogherà con la poetessa e giornalista, Alessandra Prospero.

Il volume, uscito a fine novembre 2020 in libreria, conduce il lettore per mano alla scoperta delle radici della città dell’Aquila, inanellando nomi che, nei secoli, ne hanno tratteggiato contorni e sfumature. “Il grande riscontro ricevuto finora”, ha dichiarato Pelliccione, “ci ha spinti a narrare on line, in attesa delle presentazioni in presenza, un po’ di questo libro, che ricalca passo dopo passo le vicende del passato legate all’urbe aquilana, proiettate in una visione prospettica futura”. In Personaggi aquilani si fondono storia e cultura, simboli statici e solide radici “di un’aquilanità che pulsa, imperterrita, nelle vene. E che non è propria solo di quanti da questa terra sono stati generati, ma pervade sovente, in egual misura, viaggiatori e uomini di cultura, sovrane, manager e archistar che dall’Aquila sono stati lambiti. Che ne hanno respirato l’afflato”.

Tanti e blasonati i personaggi che hanno legato il loro nome alla città: dagli albori con il senatore romano Gaio SallustioCrispo, alle cronache del primo storico aquilano, Buccio da Ranallo, dalle testimonianze di Anton Ludovico Antinori, alle gesta del condottiero Braccio da Montone, passando per l’umile frate eremita eletto Papa, Celestino V, e il predicatore francescano San Bernardino. Volti femminili scolpiti nel tempo: Sant’Agnese, giovane martire, la sovrana Margherita d’Austria e la manager Marisa Bellisario. Fino a Panfilo Gentile, voce critica del Novecento e a Nino Carloni, l’avvocato della musica. Ciascuno dal profilo e dal carisma intensi, nelle diverse epoche che ne hanno scandito l’evoluzione e le continue metamorfosi.

Il libro è arricchito dagli scatti in bianco e nero di Daniela Dattrino, esperta di valorizzazione e recupero dei beni culturali. La prefazione è curata dal giornalista, scrittore e vaticanista, Mario Narducci; la post-fazione, che analizza la suddivisione dell’Aquila in Quarti aquilani e il successivo sviluppo urbano, dall’avvocato Stefano Di Salvatore, presidente dell’Associazione dei Quarti aquilani. La presentazione potrà essere seguita in diretta sulla pagina Facebook della libreria Colacchi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: