PESCARA: CARENZA PEDIATRI DI LIBERA SCELTA, INTERROGAZIONE PARLAMENTARE M5S

8 Maggio 2021 13:48

PESCARA – “Questa mattina è stata pubblicata la mia interrogazione parlamentare rivolta al Ministro per la Salute sui pediatri di libera scelta in Abruzzo per chiedere quali sono i dati sul numero di assistibili e la numerosità di assistiti dei singoli pediatri di libera scelta delle Asl nella regione Abruzzo, a partire da quella di Pescara”.

Lo dichiara l’onorevole abruzzese del Movimento 5 Stelle Daniela Torto.

“L’interrogazione nasce proprio da una petizione – la n. 803 –  presentata al Senato della Repubblica da una mamma della provincia di Pescara, la signora Silvia Gioffrè da cui si evincerebbe che nel distretto sanitario di appartenenza, siano presenti solo 2 pediatri per servire gli iscritti al servizio sanitario nazionale di 13 comuni, mentre i bambini di età compresa tra 0 e 6 anni siano circa 1200 a cui si aggiungono circa 3000 bambini di età compresa tra 0 e 13 anni.”

“Se la situazione fosse davvero questa – prosegue Daniela Torto – allora i pediatri sarebbero insufficienti in quanto possono acquisire un massimo di 800 assistiti. Di conseguenza alcuni genitori, al fine di ovviare ad una situazione di effettivo sovrannumero di assistiti per ogni pediatra, potrebbero optare per spostare la scelta di assistenza del bambino di età oltre i 6 anni presso un medico di medicina generale per non incorrere in probabili disagi.”

“Proprio per questo ho deciso di volerci vedere chiaro, sia sulla sul rapporto numero di pediatri-assistibili della zona di Scafa e della Val Pescara, ma anche di tutto l’Abruzzo. Quel che è certo- conclude la parlamentare abruzzese – è che la carenza di medici esiste e non deve ricadere sulle famiglie.”

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: