PESCARA, CONSIGLIO BOCCIA CLAUSOLA USO SPAZI PUBBLICI. CENTROSINISTRA, “GIA’ DIMENTICATO 25 APRILE”

28 Aprile 2021 12:14

PESCARA – “Il centrodestra di Pescara, sempre più estremista, ha già dimenticato frettolosamente le celebrazioni del 25 aprile: il Consiglio Comunale ha infatti appena bocciato la proposta di concedere gli spazi e i beni pubblici della città solo a chi si impegna a sottoscrivere un atto di condivisione dei valori della Costituzione e di rifiuto della violenza. Una assurdità che non fa bene alla città democratica che solo poche ore fa ha celebrato i pescaresi che si sono battuti per riconquistare la libertà. Quello di oggi è un atto estremista che offende la memoria”.

Lo affermano i consiglieri comunali del centrosinistra Giovanni Di Iacovo, Piero Giampietro, Stefania Catalano, Francesco Pagnanelli, Marco Presutti, Marinella Sclocco e Mirko Frattarelli, dopo la bocciatura della mozione illustrata a nome di tutta la coalizione di centrosinistra dal consigliere Di Iacovo. La mozione impegnava il Sindaco e la Giunta a concedere spazi pubblici solo ad associazioni che avrebbero sottoscritto una dichiarazione di “rispetto dei principi della Costituzione della Repubblica italiana, di non professare e non fare propaganda di ideologie nazifasciste e xenofobe in contrasto con la Costituzione, di non perseguire finalità antidemocratiche, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politica o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza, di non compiere manifestazioni esteriori di carattere fascista e/o nazista, anche attraverso l’uso di simbologie o gestualità a essi chiaramente riferiti”.

“E’ inutile porre corone di alloro e poi bocciare una proposta di questo tipo che moltissimi Comuni stanno adottando” spiegano i consiglieri comunali, “ci chiediamo quale messaggio il centrodestra voglia lanciare con questo voto in Consiglio Comunale: un benvenuto a chi non rispetta la Costituzione, a chi propaganda ideologie contrarie ai valori repubblicani, a chi vuole compiere manifestazioni di carattere nazifascista? Noi non lo accettiamo. Pescara è una città democratica che non si merita questi atteggiamenti. Approvare questa proposta sarebbe stato la conseguenza naturale di chi vuole difendere la Costituzione”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: