PESCARA, DUE DENUNCE DEI CARABINIERI PER RICETTAZIONE DI RAME E PORTO DI OGGETTI ATTI A OFFENDERE

11 Novembre 2022 11:20

Pescara - Cronaca

PESCARA -I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Pescara, a seguito di mirati servizio di controllo del territorio contro i furti di rame, hanno denunciato a piede libero per ricettazione due cittadini italiani, trovati in possesso di detto materiale.





Nella scorsa serata, nel comune di Spoltore, la pattuglia ha fermato un 33enne di origini francesi, con precedenti specifici, che all’atto del controllo ha subito manifestato agitazione e nervosismo alla vista dei militari. Si è proceduto quindi alla perquisizione personale e veicolare ed all’interno della macchina è stato trovato un tubo discendente di rame provento di furto, ed un cacciavite della lunghezza di circa 20 cm.

Successivamente è stato fermato in zona Rancitelli un 34enne italiano, con precedenti di polizia specifici e per spaccio di sostanze stupefacenti, il quale alla vista dei militari cambiava direzione repentinamente mentre si trovava a bordo della sua vettura.





Dopo un brevissimo inseguimento i carabinieri riuscivano a fermarlo e a seguito di perquisizione personale veniva trovato in possesso di 2 matasse di cavi di rame per alta tensione con una sezione di 2,5 cm del peso complessivo di 40 kili. Addosso aveva un coltellino a scatto con lama lunga 15 cm.

Il materiale è stato posto sotto sequestro ed i due uomini sono stati denunciati per ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: