PESCARA: FLASH MOB CONTRO TENSOSTRUTTURE DI FDI SULLA SPIAGGIA, CONTESTATO DONZELLI

25 Aprile 2024 13:15

Pescara - Cronaca

PESCARA – Flash mob questa mattina a Pescara, in Piazza Primo Maggio davanti la mega struttura installata sulla spiaggia che ospiterà da domani la conferenza programmatica nazionale di Fratelli d’Italia.

Il responsabile nazionale dell’organizzazione di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli è stato accolto al grido di “Vergogna! Vergogna!”.

Tra i manifestanti anche i candidati sindaci Carlo Costantini, e Domenico Pettinari, che a giugno dovranno affrontare il sindaco uscente del centrodestra Carlo Masci.





Sulle installazione pesano due esposti alla magistratura, da parte del segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo, e della portavoce della lista “Radici in Comune” Simona Barba.

I manifestanti contestano la natura autorizzativa di un “ecomostro” su demanio pubblico, e sulla spiaggia, “preclusa per fini privatistici”, per oltre tre settimane.

Donzelli, come scrive il sito di Rete8,  ha spiegato ai manifestanti che “qualsiasi controllo, specie se da parte della Magistratura, è da noi ben visto, ci da la possibilità di dimostrare che abbiamo rispettato tutte le regole. Noi pensiamo che questa convention è un bene per la città. Chi contesta questo evento è perché non è in grado di organizzarne uno uguale”.

“Quello che contestiamo – ha spiegato Simona Barba ai giornalisti – è proprio la natura autorizzativa, questo è un bene demaniale marittimo, ovvero il massimo bene pubblico, non è una semplice piazza, ma un bene dello Stato e l’autorizzazione va data entro certi parametri legati, nello specifico, al mare e alla fruibilità della spiaggia che con questo ‘ecomostro’ viene preclusa per fini privatistici”.





“E’ una manifestazione di arroganza, tracotanza e prepotenza – ha detto Carlo Costantini, candidato del centrosinistra – Io avrei compreso una manifestazione circoscritta, ma tenere in piedi questa struttura per quasi un mese, quando l’evento dura solo tre giorni, è un vero e proprio spot elettorale per le comunali che si terranno a breve”.

“Noi faremo in modo che queste cose non accadano più – ha dichiarato Domenico Pettinari, candidato sindaco di una coalizione civica – Non si possono autorizzare questi eventi privatistici di partito occupando un bene demaniale pubblico come la spiaggia”

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: