PESCARA, IN ARRIVO FINANZIAMENTO DI 20 MILIONI PER INTERVENTI DI RIGENERAZIONE URBANA

2 Gennaio 2022 14:55

Pescara: Cronaca

PESCARA – La città di Pescara ha ottenuto un finanziamento a fondo perduto di 20 milioni di euro per effettuare interventi di rigenerazione urbana.

Ad annunciarlo sui social il sindaco di Pescara, Carlo Masci.

“Finiamo il 2021 con un grande risultato per Pescara. Avanti tutta verso una Pescara più bella, più vivibile, più sostenibile”.

In particolare, si legge sul quotidiano online IlPescara, il Comune, tramite il presidente della commissione lavori pubblici Massimo Pastore, aveva presentato domanda lo scorso giugno

I lavori ora riguarderanno: la riqualificazione energetica degli edifici Erp di via Carlo Alberto dalla Chiesa comparto Nord (2.100.000 euro), la riqualificazione energetica e il miglioramento sismico degli edifici Erp di via Caduti per Servizio (2.900.000 euro), la riqualificazione di Borgo Marino Sud, Villaggio Alcyone e Piazza IV Novembre (2.000.000 euro), la realizzazione di una struttura per padri separati in via valle Furci.

Ma non solo, sono anche previsti  lavori di adeguamento alle normative vigenti in materia di sicurezza dello stadio Adriatico “Giovanni Cornacchia” e dei campi Flacco, D’Agostino e Febo, per un importo complessivo 1.600.000 euro, nonché interventi di adeguamento alle normative Coni per i palazzetti dello sport “Ciro Quaranta”, “Simona Cornacchia” e “Giovanni Paolo II” (1.500.000 euro complessivi). 1.900.000 euro verranno i vestiti per il rifacimento del lungomare nord e sud, e di 1.400.000 euro per il restyling di piazza Sacro Cuore e Corso Umberto I.

Si procederà infine con la riqualificazione del Waterfront Fluviale (3.800.000 euro), del Mediamuseum e di piazza Alessandrini, dove esso ha sede (1.900.000 euro). Infine sono programmati il miglioramento con fine ambientale di via Valle Fuzzina, il recupero di Fonte Borea, il completamento del Parco Archeologico del Colle del Telegrafo e di un tratto di via del Circuito (550.000 euro).

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: