PESCARA: INTERVENTO DI 12 ORE PER ASPORTAZIONE TUMORE AL CERVELLO

24 Maggio 2021 16:27

Pescara - Sanità

PESCARA – Un intervento neurochirurgico particolarmente complesso della durata di 12 ore.

È stato effettuato all’ospedale di Pescara lo scorso 12 maggio: “Interventi di questo tipo – dicono alla Asl – richiedono già tempi di esecuzione superiori alle procedure chirurgiche che si effettuano su altre parti del corpo. In alcuni rari casi il tipo di patologia e la sua posizione richiedono tempi molto lunghi”.

Annunziato Mangiola, direttore della Unità operativa complessa di Neurochirurgia, coadiuvato dai dottori Gianluca Trevisi e Giuseppe Salamone, ha dovuto asportare una neoformazione localizzata in una zona profonda ed estremamente delicata, al centro ed alla base del cervello.

“La lunghezza dell’operazione – spiega  Mangiola – è principalmente dovuta all’approccio chirurgico che deve seguire una traiettoria estremamente precisa e prevede la demolizione di una parte della porzione profonda dell’osso temporale lavorando fra nervi e arterie molto importanti che devono essere assolutamente preservati per evitare complicanze neurologiche che possono essere gravissime”.

Si tratta di casi poco frequenti che devono essere trattati solamente in centri dotati di una solida ed ampia esperienza neurochirurgica.

“Con l’ausilio anche di tecnologie avanzate – continua Mangiola – siamo riusciti a raggiungere e ad asportare il tumore preservando strutture nervose e vascolari. Fondamentale il ruolo delle anestesiste Carmela Cichella, Alessandra Colaiocco e Silvia Colavincenzo, afferenti alla Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Anestesia diretta da Maria Rizzi, che hanno permesso di mantenere la paziente in condizioni emodinamiche stabili durante la lunga durata dell’intervento”. La paziente è stata dimessa ed è già ritornata al proprio domicilio.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: