PESCARA: MENSE SCOLASTICHE, SERVIZIO AFFIDATO A SERENISSIMA RISTORAZIONE

27 Settembre 2018 17:28

Pescara: Cronaca

PESCARA – Sì della Serenissima Ristorazione alla gestione del servizio mensa nelle scuole comunali cittadine. La ditta ha risposto positivamente all’interpello dell’Amministrazione comunale quale terza partecipante all’appalto, con una comunicazione ufficiale giunta ora a Palazzo di Città e sottoposta agli uffici competenti per esperire le formalità di rito. 

Il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, esprime soddisfazione: “Si chiude nel migliore dei modi un’attesa che dura da mesi e una procedura lunga, necessaria e anche complessa a cui con i nostri uffici abbiamo lavorato costantemente dal 2 giugno in poi, da quando si è manifestata l’emergenza che ci ha portato a sospendere il servizio e, in seguito, a revocare l’appalto al precedente gestore. A stretto giro comunicheremo tutte le informazioni relativamente alla data di ripresa della ristorazione, che sarà comunque a breve e delle iscrizioni che vorremmo far ripartire già domani”.

“Ora ci saranno i tempi tecnici per le formalità affidate agli uffici amministrativi – spiega -, che saranno comunque brevi e che passano anche attraverso le procedure di sanificazione dei locali deputati alla ristorazione, che sono già predisposte da parte del Comune”. 

“In ogni caso e vista la delicatezza della situazione – precisa Alessandrini -, non vorremmo andassero oltre il 15 ottobre, in questo incontrando la disponibilità piena della stessa Serenissima che ha indicato come data di ripresa della mensa il 22, ma si è detta pronta ad abbreviare l’attesa, riprendendo le fila di un appalto interrottosi a giugno dopo la brutta vicenda delle intossicazioni dei bambini. Lavoreremo insieme alle direzioni didattiche, com’è accaduto finora, per tornare quanto prima alla normalità e condivideremo, sia nel periodo di transizione, che con il servizio a pieno regime, scelte e proposte con le famiglie, attraverso i rappresentanti e gli organismi previsti dall’appalto”.

“Non possiamo che ringraziare per la pazienza e la comprensione proprio le famiglie, che con noi in questi mesi hanno atteso che si esperissero tutte le procedure richieste dalla legge per conoscere le sorti del servizio,  con l’impegno a veder garantito al più presto un pasto di qualità, capace anche di ripristinare un rapporto di necessaria fiducia con i suoi speciali destinatari che ci stanno a cuore prima di tutto”, conclude.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: