PESCARA, MINACCE E AGGRESSIONI AD OPERATORI CARITAS E POLIZIA: SENEGALESE ESPULSO DALL’ITALIA

29 Marzo 2023 17:01

Pescara - Cronaca

PESCARA – Molestie e minacce agli operatori della cittadella Caritas di via Alento a Pescara e, al loro arrivo, anche aggressioni agli agenti di polizia.

Ieri pomeriggio, la Squadra Volante ha arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale un senegalese di 23 anni, senza fissa dimora, infine espulso dal territorio nazionale.

Gli agenti, intervenuti a seguito di una richiesta pervenuta al 113 che segnalava la presenza di una persona molesta nel centro, hanno prontamente individuato il cittadino straniero che da subito si è dimostrato insofferente alla presenza del personale in divisa.





Il 23enne, durante le fasi dell’identificazione, ha iniziato a inveire contro gli agenti, che sono stati quindi aggrediti in un crescendo di violenza.

Gli operatori di polizia, grazie anche al sopraggiungere di altre pattuglie, nonostante l’aggressività del controllato, sono riusciti a circoscriverne la condotta violenta e a bloccarlo.

Gli agenti hanno pertanto proceduto all’arresto del giovane per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, trattenendolo presso le camere di sicurezza della Questura a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa della convalida della misura precautelare adottata, avvenuta in mattinata a seguito della quale allo stesso è stato notificato il provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: