PESCARA: TENTATA RAPINA DI UN MOTORINO SUL LUNGOMARE, POLIZIA ARRESTA IL RESPONSABILE

19 Giugno 2024 08:48

Pescara - Cronaca

PESCARA – L’intensificazione del pattugliamento svolto da alcuni mesi anche con l’impiego di equipaggi in moto, due Yamaha Tracer 9, condotte da qualificati operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico,  sta consentendo di ottenere ottimi risultati garantendo interventi tempestivi e veloci. Domenica scorsa, l’equipaggio in moto ha rintracciato ed arrestato l’autore di una rapina consumata poco prima in pieno centro, sul lungomare cittadino.

Nel primo pomeriggio, infatti, un giovane che stava trascorrendo la giornata festiva in uno stabilimento balneare, si  è accorto  di aver dimenticato le sigarette all’interno dello scooter posteggiato nei pressi del lido. Il giovane si  è portato presso il parcheggio e, mentre stava raggiungendo il ciclomotore, la sua attenzione veniva attirata da un ragazzo che passeggiava nella sua stessa direzione, il quale   si ha iniziato a rovistare all’interno del proprio zainetto.

Nel frattempo, il proprietario dello scooter, dopo avere inserito le chiavi, ha aperto il vano sottosella per prendere le sigarette, ma  è stato  bruscamente interrotto da una persona con il volto coperto da un passamontagna che, impugnando una pistola, gli ha intimato di allontanarsi, con il chiaro scopo di impossessarsi del ciclomotore. Il rapinatore, salito repentinamente sul mezzo, ha provato a partire ma il tentativo risultava vano perché sulla ruota anteriore era stato inserito il sistema antifurto.





La scena non passava inosservata ad alcuni residenti che, dai balconi, ha iniziato ad urlare all’indirizzo del rapinatore, intimandogli di desistere e gridando che avrebbero chiamato la polizia. L’autore del gesto, per tutta risposta, ha puntato l’arma anche verso le persone che lo invitavano a desistere, minacciandole ed intimando loro di rientrare in casa. Il malfattore, non riuscendo a sbloccare il sistema antifurto e vistosi scoperto,  è scappato in direzione della stazione ferroviaria di Pescara Centrale.

Nel frattempo, un equipaggio della Squadra Volante impegnato nei controlli ordinari,  era nel luogo dove si era verificato il cruento tentativo di rapina  gli operatori, richiamati dalla vittima, hanno acquisito le  fondamentali informazioni utili per attivare le ricerche del fuggiasco.

Immediatamente le pattuglie presenti sul territorio perlustravano tutte le possibili vie di fuga, mentre gli equipaggi motomontati hanno controllato quelle zone di non agevole accesso per le autovetture.

Il perfetto coordinamento degli equipaggi ed il capillare controllo del territorio effettuato ha permesso in brevissimo tempo di rintracciare il malfattore. Nei pressi dell’Area di Risulta, dopo neanche mezz’ora, l’equipaggio in moto intercettava un giovane la cui descrizione corrispondeva perfettamente a quella fornita dalla vittima nonché dai residenti che avevano assistito ai fatti.





 

 

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: