NUOVA ERA PER TRASPORTO ABRUZZESE: TUA PRESENTA NUOVA SALA OPERATIVA MULTIFUNZIONALE

8 Ottobre 2020 10:36

PESCARA  – Benvenuti al trasporto pubblico 2.0 in Abruzzo: autobus intelligenti che dialogano, per mezzo delle infrastrutture di rete aziendali, con una Sala Operativa e alla quale forniscono, in tempo reale, ogni informazione in termini di operatività dell’esercizio e di sicurezza per l’utenza. Ma non solo.

L’importante innovazione già al varo è stata oggi presentata a Pescara dal presidente di Tua, Gianfranco Giuliante, dal direttore generale, Maxmilian Di Pasquale, dal direttore divisione Gomma, Michele Valentini, il responsabile commerciale Elmec Elettronica, Giorgio Baldiraghi.

La Sala Operativa multifunzionale sarà una nuova struttura che permetterà di supervisionare, in tempo reale, i propri servizi e sfruttare automaticamente la capillarità degli stessi che vengono garantiti sull’intero territorio regionale. Permetterà di monitorare in tempo reale il numero di passeggeri sugli autobus, che come noto con l’emergenza covid devono avere una capienza non superiore all’80%.

“Attraverso lo scambio di informazioni tra  autobus e sala operativa – ha esordito Giuliante -, è stato creato un meccanismo di interazione che ha enormi vantaggi in termini di qualità del servizio. Il tutto ad un costo irrisorio, perché gran parte dei lavori sono stati effettuati dalla nostra struttura interna, i nuovi autobus acquistati hanno già la tecnologia necessaria”.

I nuovi autobus, infatti, sono dotati di “un’intelligenza di bordo” che alimenta continuamente le informazioni della Sala Operativa in materia di traffico, di gestione dell’esercizio, di utenza, ma anche per quanto riguarda le situazioni di necessità. In altri termini, i bus di ultima generazione e le altre tecnologie di TUA (in primis l’app TUAbruzzo) consentono alla Sala Operativa di ricevere, elaborare, trasmettere e rielaborare ogni informazione relativa agli oltre 4300 servizi quotidiani garantiti. Insomma, un patrimonio di informazioni automatiche utili a gestire al meglio il servizio e intervenire, in modo efficace, in qualsiasi momento, smistando allarmi, coinvolgendo altri enti ed interfacciandosi con altri soggetti e supportando ogni decisione legata all’esercizio.

“Intelligenza  di bordo – spiega Di Pasquale –   consiste nel avere delle informazioni che prima non avevamo e di averle in modo aggregato, abbinando il numero di persone che sono sull’autobus con il conta passeggero quindi dove in quanti salgono, e dove e in quanti scendono. Sarò possibile seguire il percorso di ogni mezzo geolocalizzando la posizione in tempo reale, rispetto alla tabella di marcia. Ora questi dispositivi funzionano sul 15% della flotta che viaggia ma già una percentuale significativa che in qualche modo riesce a dare un quadro esaustivo,  ma che verrà estesa gradualmente a tutti i mezzi”.

La Sala Operativa di Tua, dunque, si presenta come il collettore di un patrimonio intangibile di informazioni per migliorare continuamente il servizio grazie all’uso sinergico dei gestionali già in uso in Azienda come quello per il monitoraggio della flotta, ma anche quello relativo alla gestione della bigliettazione. Aspetti, questi, grazie ai quali è possibile orientare ogni azione come, ad esempio, l’invio di un bus sostitutivo, il potenziamento di una corsa qualora emergesse una rilevazione aggiuntiva in termini di presenze a bordo, ma anche la possibilità di intervenire rapidamente in caso di emergenza, la rendicontazione tra servizi programmati e realizzati, la programmazione degli interventi manutentivi. In altri termini, una risorsa intrinseca nel sistema TUA per interpretare, in qualsiasi momento ed in modo corretto, le dinamiche legate alla mobilità.

L’operatività della Sala Operativa è garantita dall’architettura informatica già in uso in TUA e dai dispositivi installati a bordo degli autobus, due macro aspetti sui quali l’Azienda ha investito molto in termini di programmazione, imprimendo, a partire dal 2019, un’accelerazione sullo sviluppo digitale.




Tutti i nuovi bus del parco TUA, infatti, sono dotati di computer di bordo grazie ai quali è possibile raccogliere in modo automatico e sistematico le informazioni che scaturiscono delle validatrici elettroniche, dal conta passeggeri, dagli indicatori di percorso, dal sistema di videosorveglianza.

La raccolta delle informazioni è completata, inoltre, dalla precisa localizzazione degli autobus e si arricchisce delle comunicazioni tra il personale di esercizio e gli addetti alla Sala Operativa.

Insomma, un patrimonio di dati il cui flusso è alimentato in modo automatico e grazie al quale si può garantire un processo di monitoraggio capillare e si può intervenire, all’occorrenza, sull’offerta.

“L’inaugurazione della nuova Sala Operativa multifunzionale rappresenta un momento di ulteriore crescita per l’Azienda – ha spiegato il presidente TUA Gianfranco Giuliante – che si dota di un servizio gestionale strategico. La Sala Operativa ci permette di sfruttare in modo diretto ed immediato la tecnologia di cui sono dotati sia i nostri bus che i nostri servizi. Da oggi – ha aggiunto Giuliante – grazie alla capillarità della nostra offerta sull’intero territorio regionale possiamo attuare un monitoraggio ancora più efficace in termini di servizio e di sicurezza. L’architettura della nostra Sala Operativa multifunzionale – ha concluso il presidente di TUA – garantisce, anche in caso necessità, una fonte di informazioni utili per Enti ed istituzioni”.

La Sala Operativa multifunzionale di TUA diventa, di fatto, un settore nevralgico dell’azienda; strutturata con cinque risorse interne opportunamente formate, è ubicata nella sede di Pescara nello stesso stabile che ospita il call center in modo tale da poter poter assicurare un interscambio immediato di informazioni tra i vari operatori. La nuova Sala Operativa multifunzionale risponde ai requisiti normativi dettati dal Ministero e dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti. La funzionalità della nuova struttura di TUA è garantita in qualsiasi momento utilizzando i dati in cloud.

LA DIRETTA

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: