PESCASSEROLI: CGIL, “SU SANITA’ AREE INTERNE CRITICITA’ INACCETTABILI, RIPARTE CAROVANA DEI DIRITTI”

2 Gennaio 2024 16:47

L'Aquila - Politica, Sanità

PESCASSEROLI – “Torniamo a Pescasseroli per denunciare, ancora una volta, deficienze inaccettabili nel servizio sanitario pubblico”.

Così, in una nota, la Cgil L’Aquila che annuncia una manifestazione pubblica in programma per giovedì 4 gennaio, alle 11, presso Piazza Sant’Antonio a Pescasseroli.





“Era il 10 settembre del 2022 quando sempre a Pescasseroli, a sostegno delle popolazioni del Parco, dei Comuni di Pescasseroli, Opi, Villetta Barrea, Civitella Alfedena, e Barrea tenemmo una partecipata manifestazione. Denunciammo le carenze della sanità pubblica che in quel territorio, peraltro specchio di un Abruzzo montano e frequentato da un turismo di qualità, si concretizzava nell’assenza di una ambulanza medicalizzata che metteva a repentaglio una intera comunità in caso di emergenza ed urgenza”.

“Ancora una volta la distrazione a pensar bene, la cattiva programmazione a voler essere più veritieri, priva un intero territorio di un servizio essenziale. Oggi siamo a denunciare la mancanza di una guardia medica per un bacino di popolazione importante, distante dai centri urbani e dai servizi ospedalieri e che ha bisogno di un presidio di pronta risposta e continuità assistenziale in caso di necessità. Necessità che evidentemente la Asl 1 e la Regione Abruzzo non rilevano o sottovalutano. Certo fa meno notizia offrire un servizio essenziale piuttosto che tappe ciclistiche o ritiri di squadre milionarie. Certo le esigenze dei cittadini delle aree interne sono per loro sacrificabili, sono residuali come bacini elettorali”.





“Per questo riteniamo imprescindibile riavviare una fase di mobilitazione a sostegno della popolazione che vive nell’area del Parco, riaprendo un confronto con le istituzioni e la politica che devono farsi carico di ricercare le necessarie soluzioni atte a restituire dignità alle nostre comunità. L’Abruzzo è il cuore verde d’Europa, la provincia dell’Aquila ne è l’area più estesa, ma necessita di maggiore attenzione attraverso una programmazione in grado di garantire i servizi alle persone realmente diffusi ed uguali per tutte e tutti”, conclude la Cgil.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: