PESCINA: BOCCONI AVVELENATI NELL’AREA DEI CUCCIOLI DI AMARENA, SCATTA ESPOSTO IN PROCURA

27 Novembre 2023 11:47

L'Aquila - Cronaca

 

L’AQUILA – Assofido-Codacons ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Avezzano in merito al caso dei cuccioli orfani  dopo la morte della madre, l’orsa Amarena, uccisa da una cacciatore a San Benedetto dei Marsi, in provincia dell’Aquila.

La preoccupazione per la salute dei due cuccioli deriva dal ritrovamento di alcuni bocconi avvelenati nelle zone frequentate dai due animali, nell’area di Pescina: bocconi che hanno portato alla morte di due cani. L’allarme ha portato alla bonifica dell’area da parte dei carabinieri forestali.





Si legge nella nota: “dopo l’uccisione dell’orsa Amarena sarebbe grave assistere a un secondo fatto di sangue nei confronti di animali giovani, ma già così intelligenti e integrati nel territorio: servono quindi azioni concrete e immediate per evitare un esito che sarebbe disastroso per i diritti degli animali e per tutti coloro che li tutelano”.

Per questo motivo Assofido-Codacons chiede alla Procura “di voler utilizzare ogni strumento investigativo consentito dalla legge e dal rito allo scopo di predisporre tutti i controlli necessari per accertare quanto sta accadendo e in caso di necessità di verificare il configurarsi di eventuali illeciti e responsabilità, oltre che, in caso affermativo, di esperire l’azione penale”.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook
    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web