PIANELLA: ARRESTATI DUE NAPOLETANI TROVATI IN POSSESSO DI APPARATI PER INTERCETTAZIONI ILLECITE

14 Aprile 2023 10:02

Pescara - Cronaca

PESCARA – I Carabinieri della Stazione di Pianella, nel pomeriggio di ieri, hanno arrestato nella flagranza di reato due uomini di origini napoletane, uno classe 98 residente a Napoli  e l’altro classe 52 residente nel ravennate, entrambi con precedenti di polizia.

I militari dell’ Arma già nelle prime ore del mattino erano stati allertati dai responsabili delle filiali  della Bcc di Castiglione Messer Raimondo sedi delle filiali di Pianella e Cerratina dell’assenza della rete telefonica.





Poco dopo le 12,00, gli stessi Carabinieri, venivano informati telefonicamente della presenza di  una autovettura Yaris  di colore grigio ferma  nei pressi della cabina  Tim di via San Nicola del Comune di Pianella e che all’esterno del mezzo la presenza di due uomini. Appena ricevuta la notizia, i Carabinieri si  sono andati  sul posto  e poco distante dalla filiale  della   banca  hanno notato l’autovettura indicata dalla chiamante che era ferma davanti la cabina e la presenza di due  uomini, uno seduto sul lato passeggero mentre l’altro fuori dal veicolo.

All’atto del controllo, i Carabinieri  hanno trovato nella auto una cornetta telefonica tipo cordless, mentre a terra tra la autovettura e la cabina Tim uno zaino  di colore nero con una borchia  TIM con cavi telefonici collegati  all’armadio ed a fianco dello zaino  una seconda borchia  da 12 a 220 volt collegata ad una batteria, alla base un cordless con rete telefonica attiva,  il tutto lasciava intendere che erano in attesa di una chiamata telefonica.





Da qualche mese i Carabinieri sorvegliano le cabine telefoniche poste sul territorio e già   nel dicembre 2022 proprio i Carabinieri di Pianella per lo stesso motivo avevano arrestato due uomini sempre di origini campane che avevano la stessa attrezzatura utilizzata per illecite comunicazioni telefoniche, tecnica utilizzata dai malfattori appunto per garantire la copertura di assegni (falsi) in particolare per acquisti online. I due uomini arrestati ieri, sono nel carcere di San Donato.

I Carabinieri della Stazione di Pescara Scalo, hanno invece rintracciato in centro e tratto in arresto un 48enne di origini foggiane, colpito da ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Bologna, dovendo scontare 3 anni e 6 mesi di reclusione per un incendio commesso in Bologna nell’anno 2015. L’uomo e’ ora ristretto nel carcere di Pescara.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web