PICCHIA LA MOGLIE MENTRE E’ AI DOMICILIARI: 48ENNE FINISCE IN CARCERE A LANCIANO

19 Novembre 2021 11:53

Chieti: Cronaca

LANCIANO – Picchiava la moglie mentre era in detenzione domiciliare per altri reati, come disposto dalla Corte d’Appello dell’Aquila, una misura che sarebbe terminata nel marzo 2023.

Un uomo di 48 anni è stato condotto dai carabinieri in carcere a Lanciano con l’accusa di maltrattamenti in famiglia: è stato ritenuto responsabile di condotte vessatorie, sia fisiche che psicologiche, nei confronti della moglie, tanto da costringerla a trasferirsi temporaneamente altrove. Oltre alla segnalazione alla Procura della Repubblica di Chieti, ne è stata inviata un’altra all’Ufficio di Sorveglianza di Pescara.

E così, a distanza di un giorno, è arrivato il decreto di sospensione della misura alternativa della detenzione domiciliare: lo stesso pomeriggio i militari hanno notificato il provvedimento al 48enne che, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato in carcere.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: