PINETO, SINDACO REVOCA DELEGHE E INCARICHI A COMPONENTI GRUPPO ITALIA VIVA

29 Giugno 2021 17:32

Teramo: Politica

PINETO – Claudio Mongia non è più assessore del Comune di Pineto (Teramo). È l’epilogo della spaccatura tra Italia Viva e il resto della maggioranza Verrocchio, che ha portato il sindaco a revocare sia l’incarico a Mongia che le deleghe assegnate al consigliere Marco Giampietro.

Una decisione assunta “alla luce delle divergenze emerse negli ultimi mesi tali da ledere l’univocità di intenti e la coesione necessaria per pervenire alla realizzazione del programma di mandato e da compromettere irrimediabilmente i presupposti fiduciari che avevano determinato le due nomine”, come si legge nel comunicato dell’amministrazione comunale.

Al momento quindi le deleghe che facevano capo a Mongia (Bilancio, Semplificazione amministrativa e Urp, Polizia locale, Decoro urbano, Sicurezza e controllo del territorio) faranno capo al sindaco. A Giampietro è stato revocato l’incarico di collaborazione con il sindaco nell’esame e nello studio di argomenti specifici nella comunicazione e diffusione del Piano comunale di Protezione Civile, supporto nella programmazione di manifestazioni e grandi eventi, associazionismo, attuazione politiche e progetti Giovanili.

“Quanto successo lascia amarezza e tristezza e la mia decisione è stata un atto dovuto e inevitabile – commenta il sindaco Robert Verrocchio – già in passato parte del gruppo di Italia Viva ha disertato il consiglio comunale e ieri sera, dopo aver letto un documento di inspiegabile critica, ha nuovamente disertato il consiglio, peraltro con alcuni punti all’ordine del giorno di Italia Viva, il che è ancor più grave. Nei giorni scorsi inoltre aveva annunciato di non appoggiare più il mio operato da sindaco per cui non ricorrono più le condizioni per avere deleghe di giunta o incarichi di altro genere”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: