PNRR: 200MILA EURO ALLA SL DI PESCARA, FINANZIATO IMPORTANTE PROGETTO DI RICERCA BIOMEDICA

9 Novembre 2022 14:26

Pescara - Sanità, Scienza e ricerca

PESCARA – La Asl di Pescara potenzia la sua attività nell’ambito della ricerca medico scientifica, ottenendo il finanziamento di un progetto di ricerca con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), nell’ambito della Missione 6 Salute, posizionandosi 14esimo nella graduatoria di merito.

Come si legge in una nota, su 300 proposte di progetti di ricerca biomedica, presentate da ricercatori operanti in strutture del Servizio Sanitario Nazionale, ne sono stati ammessi 226, che accederanno ai 262.070.000 euro di finanziamenti messi a disposizione dal Ministero della Salute con il primo avviso pubblico del PNRR, pubblicato il 20 aprile scorso.

L’importante progetto premiato, che tratta di Neuroinfiammazione in pazienti con Malattia di Alzheimer, è stato presentato dalla Fondazione Santa Lucia di Roma, responsabile scientifico professor Mauro Maccarrone, e sarà finanziato complessivamente con un milione di euro.





La Asl di Pescara, che vi partecipa come collaboratore principale, riceverà circa 200mila euro.

La Fondazione Santa Lucia si avvarrà della collaborazione di sette ricercatori distribuiti in tre Unità Operative di Ricerca, tra cui Pescara.

L’Unità Operativa di Ricerca della Asl di Pescara sarà guidata dalla dottoressa Maria Vittoria Mattoli, dirigente medico presso la UOC di Medicina Nucleare e Terapia Radiometabolica e dottoranda di ricerca in Neuroscienze ed Imaging all’Università degli studi di Chieti-Pescara, con consolidata esperienza nel campo della ricerca scientifica.

L’Unità Operativa di Ricerca avrà l’importante compito di reclutare i pazienti con sospetta malattia di Alzheimer e di valutare la patologia mediante l’esecuzione di esami diagnostici in vivo di medicina nucleare quali la PET (Positron Emission Tomography) con 18F-fluorodesossiglucosio e la PET con radiofarmaco specifico per le placche di beta amiloide.





Tale attività è possibile anche grazie al nuovo tomografo PET-TC in dotazione, da maggio 2021, presso la Medicina Nucleare dell’Ospedale di Pescara, diretta dal dottor Angelo Domenico Di Nicola.

Il progetto di ricerca ha lo scopo di comprendere meglio la patogenesi della malattia di Alzheimer e di contribuire allo sviluppo di nuove terapie.

Il finanziamento prevede anche l’arruolamento di due giovani ricercatori collaboratori under 40, uno dei quali assegnato proprio all’Unità Operativa di Ricerca della Asl di Pescara.

“Un risultato che premia il valore progettuale e scientifico della proposta presentata e la qualità dei ricercatori coinvolti”, commentano il direttore generale della Asl di Pescara Vincenzo Ciamponi e il direttore del Dipartimento dei Servizi Ospedalieri Vincenzo Di Egidio.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: