PNRR: DIMEZZATI FONDI PER CASE E OSPEDALI COMUNITA’. IRA ANCI, “A COMUNI TOLTI 13 MILIARDI!”

1 Agosto 2023 11:02

Italia - Economia

BARI  – “Il Pnrr è già stato stabilito. Sono risorse che sono state già distribuite ai soggetti attuatori che sono ministeri, Agenzie dello Stato e Comuni. Anche qui, ci sono stati tolti 13 miliardi di euro su 16 e ancora non capiamo perché”.

Lo ha detto il sindaco di Bari e presidente dell’Anci, Antonio Decaro, intervenendo alla trasmissione di La7 Omnibus.





Sotto la scure anche gli ospedali e case di comunità, perché non si riesce a realizzarli in tempo, entro il 31 dicembre 2026. Il loro numero  crolla da quasi duemila a poco più di mille, in tutte le regioni.

Ma assicurano a Palazzo Chigi, “i progetti non verranno cestinati definitivamente e verranno realizzate con altri fondi e in altri tempi”.

Nel frattempo, per non perdere i soldi del Pnrr destinati alla sanità, circa 7 miliardi di euro saranno investiti per l’acquisto di attrezzature e macchinari diagnostici. Impossibile, invece, utilizzare quei fondi per pagare medici e infermieri.





“Un mese fa – ha ricordato De Caro – abbiamo fatto vedere a tutti gli esponenti del Governo che i Comuni sono l’unico soggetto attuatore che sta spendendo le risorse. Per fare l’esempio degli asili nido: abbiamo impegnato risorse per il 92,4% dell’ammontare complessivo perché entro la fine di giugno abbiamo fatto le gare. Noi, quei soldi, li abbiamo impegnati. Sono arrivato a quella riunione con un mattone, era il mattone di un asilo nido che stiamo costruendo in un comune della provincia di Latina. Non so perché si tolgano i soldi ai Comuni che invece stanno lavorando e dimostrando che i soldi poi si spendono”.

“Di quei 6 miliardi del ministero dell’Interno, 2 miliardi e mezzo li abbiamo spesi e oggi quelle risorse vengono tolte e saranno sostituite non abbiamo ancora capito come e quando”, ha continuato il presidente dell’Anci sottolineando che “ci sono soggetti attuatori come i ministeri o le agenzie dello Stato che sono ferme al palo, che non hanno ancora fatto le progettazioni esecutive di quelle opere che devono realizzare. Perché toglierle ai Comuni?”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: