POGGIO PICENZE, PALLONCINI BIANCHI E ROSSI E MUSICA PER L’ADDIO A BARBARA ZAMPELLI

21 Maggio 2021 19:17

L'Aquila: Cronaca

POGGIO PICENZE – Le note della canzone di Gianni Togni Luna e palloncini bianchi e rossi lanciati in cielo. Così amici e conoscenti hanno salutato per l’ultima volta Barbara Zampelli, la 44enne originaria di Poggio Picenze (L’Aquila), morta nella giornata di ieri dopo aver combattuto contro una brutta malattia scoperta solo qualche mese fa.

La sua bara è uscita tra gli applausi dalla chiesa di San Felice Martire, nel piccolo comune dell’Aquilano, a poche centinaia di metri dalla casa dove è cresciuta con i genitori e il fratello. Oltre al marito Roberto e al figlio Valerio, di appena 10 anni, presenti i familiari, gli amici della donna e molti dei suoi conoscenti.

Dottore commercialista e revisore contabile, Barbara Zampelli è stata dapprima candidata alle comunali dell’Aquila, nella lista Sicurezza e Lavoro, e nel 2020, come sindaco, alle elezioni amministrative di Poggio Picenze, con la lista civica “Il paese che rivogliamo”. Molto conosciuta e stimata nell’Aquilano, era scesa in campo rivendicando la sua esperienza, come libera professionista, in particolare nell’Azienda pubblica servizi alla persona (Asp) 01 dell’Aquila, e come presidente dell’organo indipendente di valutazione delle performance per importanti enti pubblici.

A celebrare i funerali don Gabriele Nanni.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: