POLIZIOTTI SOTTO INCHIESTA: INVIATO PROIETTILE A EX COMANDANTE ED AGENTE

17 Aprile 2024 16:55

L'Aquila - Cronaca

SULMONA – L’ex comandante della polizia stradale di Pratola Peligna (L’Aquila) e un agente hanno ricevuto un proiettile in una busta bianca anonima, senza affrancatura, nella cassetta della posta della loro abitazione: i due avevano condotto le indagini dal 2019 al 2022 che hanno poi portato a undici avvisi di garanzia per gli agenti della Polstrada, finiti sotto inchiesta, a vario titolo, per truffa e falso ai danni dello Stato, peculato, furto, omissione d’atti d’ufficio, omissione di soccorso e interruzione di pubblico servizio.





La scoperta ha dato origine una denuncia contro ignoti in procura per risalire agli autori dell’atto intimidatorio.

Ne è scaturita un’indagine da parte della procura della repubblica di Sulmona che questa mattina ha disposto perquisizioni negli uffici, nelle abitazioni e nelle auto degli undici poliziotti indagati. Il proiettile inserito nella busta e depositato sotto casa dei due poliziotti è uno di quelli in dotazione alle forze dell’ordine.





Per questo la procura ha emesso un decreto di perquisizione a carico dei poliziotti indagati, firmato dal procuratore capo, Luciano D’Angelo e dai due sostituti, con l’intento di ricercare elementi utili. L’accusa ipotizza una minaccia per la futura deposizione dei due nel dibattimento.

È stato quindi aperto un fascicolo a carico degli undici con gli avvisi di garanzia: gli avvocati difensori degli agenti ritengono che l’accaduto non possa essere associato, nemmeno nella fase preliminare dell’inchiesta, ai loro assistiti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: