PREVENZIONE TUMORI CAVO ORALE: VENERDI’ A L’AQUILA VISITE GRATUITE

7 Aprile 2015 16:04

L'Aquila -

L'AQUILA – La Asl Avezzano Sulmona L'Aquila apre le porte alla prevenzione con visite gratuite, venerdì 10 aprile prossimo, per ‘scovare’ eventuali avvisaglie di cancro al cavo orale e, soprattutto, per diffondere maggiore sensibilità nella popolazione sulla necessità di fare controlli periodici.

L’appuntamento è all’ospedale San Salvatore dell'Aquila, negli ambulatori di otorino, edificio 2, piano terra, stanza n. 13 dalle ore 11 alle ore 14.





Un’iniziativa, quella del reparto otorino, che si inserisce nella giornata nazionale di prevenzione dall’Aooi (associazione otoralingologi ospedalieri italiani) per la diagnosi precoce del tumore del cavo orale. Non servono impegnative poiché, come detto, si tratta di una campagna nazionale di prevenzione.

L’Aquila, come incidenza di tumori al cavo orale, è nella media nazionale, con circa 10 nuovi casi ogni 100.000 abitanti.

Tra i tipi di cancro del cavo orale, quello più diffuso riguarda le mucose (gengive, lingua, palato ecc.), seguito dalle quello alle ghiandole.





Eccesso di alcol, tabacco e traumi meccanici cronici, dovuti a protesi dentarie, sono le cause principali alla base dell’insorgenza di tumori.

“Resta una stranezza  –  spiega il dottor Enzo Iacomino –  come la  cavità orale, così facilmente esplorabile con una rapida visita da parte di medici di base e dentisti, continui ad essere fonte di tanti casi di tumore.  Occorre attivare un primo filtro di controllo proprio attraverso questi snodi, per fare la diagnosi precoce e ridurre i casi, purtroppo ancora elevati, di malattia in fase avanzata, in cui l’intervento chirurgico assicura solo un 20 per cento di sopravvivenza. La giornata del 10 aprile, con le visite che faremo in ambulatorio, si svolgerà proprio nell’ottica di sensibilizzare la popolazione sulla necessità di una diagnosi precoce. Quest’ultima è la sola arma efficace per trattare tempestivamente le malattie del cavo orale – conclude Iacomino – oggi, purtroppo, la consapevolezza della prevenzione è poco diffusa tanto che circa la metà dei casi di cancro viene diagnostica tardi”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: