PRIMARIE PD: PIETRUCCI, ”VOTO D’OPINIONE PER ME; ASSESSORI DOVEVANO RESTARE, ALFREDO OSTINATO”

29 Marzo 2014 20:01

L’AQUILA – “Cercare una posizione di comodo quasi tradendo il mandato che ci hanno dato gli elettori era una cosa non giusta che la città non avrebbe capito. Io mi sono messo a disposizione, c’è stata questa posizione di Alfredo che ostinatamente ha deciso di candidarsi e il partito, non potendo scegliere per non mettere in imbarazzo nessuno, ha deciso per le primarie”.

Dopo una settimana di sostanziale fair play, almeno a livello pubblico, va in scena l’ultimo giorno di campagna elettorale l’attacco del consigliere provinciale Pierpaolo Pietrucci al suo avversario nella corsa a una candidatura a consigliere regionale del Pd, Alfredo Moroni.

“Sono una persona competente – ribatte ai microfoni di AbruzzoWeb al messaggio di quest’ultimo – e posso portare alla politica e in Regione nuove idee e nuovi comportamenti basati su trasparenza e partecipazione”.





Quanto all’affluenza, per Pietrucci se sarà alta “avvantaggerà sicuramente me, sono convinto che ci sarà una grossa partecipazione popolare. Più gente partecipa, più il voto d’opinione non potrà che andare verso il rinnovamento”, insiste.

Se perdesse, come ‘contentino’ potrebbe avere un posto nella Giunta Cialente? “Io assessore? Ma figuriamoci. Ho una dignità e ci sono persone che stanno facendo bene il loro lavoro. Ho sempre detto che Moroni è un ottimo assessore e penso che debba rimanere a fare il suo lavoro”, rimarca.

“Il sindaco nel cuore e nella ragione auspica una mia vittoria perché gli assessori del Pd sono stati il motore di vitalità dell’amministrazione, motivo per cui dovevano rimanere a fare gli assessori”, conclude Pietrucci. Alberto Orsini

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!