PROCESSO RIGOPIANO: 27 IMPUTATI SU 30 SCELGONO RITO ABBREVIATO, PROSSIMA UDIENZA IL PRIMO OTTOBRE

18 Settembre 2021 09:02

Pescara: Cronaca

PESCARA – Hanno scelto il rito abbreviato ben 27 dei 30 imputati nel processo sul disastro dell’Hotel Rigopiano a Farindola, che il 18 gennaio del 2017 costò la vita a 29 persone.

Le ultime tre richieste sono arrivate nell’udienza di ieri al tribunale di Pescara, da parte dei legali del sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, del geologo Luciano Sbaraglia, dell’ex amministratore della società che gestiva l’albergo, Paolo Del Rosso.

Gli unici dunque che affronteranno il processo con rito ordinario sono l’ex direttore regionale dei lavori pubblici Pierluigi Caputi, l’ex sindaco Antonio De Vico e Giuseppe Gatto, il professionista che redasse la relazione tecnica allegata alla richiesta di ristrutturazione del resort.

Ad opporsi al rito abbreviato però sono le numerose parti civili che in caso di assoluzione verrebbero tagliate fuori da un possibile ricorso in sede civile.

Il primo ottobre avrà inizio la discussione sulle richieste di processo e potrebbero esserci già i primi rinvii a giudizio relativi ai tre imputati con rito ordinario.

Per gli altri occorrerà attendere un altro passaggio decisivo del processo: l’esito del lavoro del tecnico che sarà incaricato nella prossima udienza dal gup Gianluca Sarandrea, chiamato ad esaminare le due perizie, con esiti diametralmente opposti, sulle cause e responsabilità della tragedia, una presentata dal accusa, una dalla difesa.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: