PROFUGHI AFGHANISTAN, PROTEZIONE CIVILE ABRUZZO: “MACCHINA ACCOGLIENZA IN MOTO”

25 Agosto 2021 20:38

Regione: Cronaca

ROMA – “La macchina della solidarietà e della accoglienza in Abruzzo è una funzione da poco visto che in Afghanistan tutto è naufragato in brevissimo tempo”.

Così il direttore dell’agenzia regionale abruzzese di Protezione civile, Mauro Casinghini, sull’emergenza profughi scattata in Afghanistan.

Casinghini sottolinea che questa mattina all’Aquila c’è stata una prima riunione con la Prefettura per fare il punto sull’azione tesa ad individuare strutture disponibili ad accogliere che fanno parte della rete del Ministero dell’Interno.

L’Abruzzo, spiega ancora il direttore dell’Agenzia regionale, deve anche far fronte alla istanza della Protezione civile nazionale, di mettere a disposizione strutture adeguate per la quarantena dei profughi fissata in sette giorni.

“Nella nostra regione si ospiterà un numero di persone in quota parte con le altre regioni italiane – aggiunge – La macchina è partita e deve agire in pochi giorni visto che il 30 agosto lo scalo aereo di Kabul viene chiuso”.  La Protezione civile abruzzese opera anche nell’hub di prima accoglienza all’interporto di Avezzano gestito dalla Croce Rossa.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: