PROGETTAZIONE E ATTUAZIONE STUDI CLINICI GRUPPI RICERCA SANITARIA, UN CONVEGNO ALL’AQUILA

23 Giugno 2024 12:59

L'Aquila - Sanità, Scienza e ricerca, Scuola e Università

L’AQUILA – A un anno esatto dalla determina regionale 49/2023 dall’entrata a regime del Comitato Etico territoriale della Regione Abruzzo (C.Et.R.A.), costituito secondo il DM Salute del 30 gennaio 2023, un workshop promosso congiuntamente dalla segreteria scientifica del Comitato (referente dottoressa Veronica Scurti, responsabile dell’ufficio appropriatezza Farmaceutica della Regione) e dal team di epidemiologia dell’Università dell’Aquila (referente professor Marco Valenti, componente metodologo del CEtRA) mette a punto lo stato dell’arte della progettazione e attuazione degli studi clinici da parte dei gruppi di ricerca sanitaria operanti presso le strutture assistenziali e di ricerca negli atenei e nelle strutture ospedaliere.

Il convegno si terrà all’Aquila 25 giugno 2024 ore 15, presso il Polo Universitario di Medicina (a Coppito), nell’aula D2.29.

Il Comitato etico regionale della Regione Abruzzo – viene spiegato in un comunicato – è un organismo indipendente che ha la responsabilità di garantire la tutela dei diritti, della sicurezza e del benessere delle persone in sperimentazione e di fornire pubblica garanzia di tale tutela. Può svolgere anche funzioni consultive in relazione a questioni etiche connesse con le attività scientifiche e assistenziali, allo scopo di proteggere e promuovere i valori della persona.





In particolare, i gruppi di ricerca sanitaria operanti nelle università e negli ospedali devono sottoporre preventivamente al comitato Etico Regionale tutti i protocolli di ricerca clinica osservazionale, tramite un sistema informatizzato. Il Comitato esamina anche protocolli di ricerca clinica farmacologica sperimentale assegnati da una piattaforma europea appositamente istituita in UE (CTIS, sistema informativo dei trial clinici).

Particolare rilevanza assumono i numerosi aspetti di tutela normativa a garanzia dei partecipanti, che saranno trattati nel workshop. Tra i principali elementi di garanzia di qualità dei protocolli c’è soprattutto la validità dei cosiddetti disegni epidemiologici di ricerca, cui sarà dedicata una specifica sezione del convegno.

Momento centrale del convegno sarà la lettura del professor Gianni Tognoni, vice presidente del Coordinamento Nazionale Comitati Etici, autorità nazionale in questo settore ed epidemiologo di fama internazionale. Hanno assicurato il proprio intervento l’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì e il direttore del Dipartimento Sanità della Regione Abruzzo, Claudio D’Amario.

 





 

 

 

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: