PROGETTO CASE L’AQUILA: IN ARRIVO 673 ACCERTAMENTI PER CHI NON HA PAGATO IL GAS

1 Febbraio 2024 11:20

L'Aquila - Politica

L’AQUILA -Partiranno 637 avvisi di accertamento, relativi alle bollette del gas non pagate degli alloggi  aquilani del Progetto Case, per un totale di 409.684,90 euro. Il biennio di riferimento è 2013-2014. Altri 69 bollettini di accertamento, che riguardano intestatari dei contatori deceduti, saranno recapitati agli eredi. L’operazione, secondo  quanto riporta il Centro, rientra nel piano di recupero dei canoni non riscossi approvato dalla giunta comunale e partito a primavera scorsa. Circa 3mila le bollette del gas finora inviate agli assegnatari morosi del Progetto Case, a cui si aggiungono gli ultimi accertamenti esecutivi.





«L’obiettivo è arrivare al rientro nelle casse comunali di tutte le somme non pagate», dice l’assessore al patrimonio pubblico Vito Colonna, che ha annunciato l’incremento del personale dedicato alla riscossione delle somme evase. Con una determina dirigenziale del 30 gennaio scorso è stato autorizzato l’impegno di spesa di 3.563,84 euro per l’invio delle comunicazioni di pagamento. Nello stesso atto, si evidenzia come «gli assegnatari degli alloggi del Progetto Case, sottoscrivendo il decreto di assegnazione, hanno espressamente accettato di rispettare tutte le norme regolamentari vigenti, nonché di corrispondere tutti i costi e canoni dovuti».

A fronte degli accertamenti avviati, nei mesi scorsi, dall’amministrazione comunale «con specifiche note sono state inviate agli assegnatari degli alloggi, tenuti alla corresponsione degli oneri richiesti dal Comune, prima le richieste di pagamento e poi, in caso di mancati versamenti, i solleciti, in particolare, per l’acconto delle spese relative ai consumi individuali del periodo 2013-2014».





Nella determina si specifica che «in assenza dell’adempimento richiesto viene avviato il procedimento di ingiunzione». L’ultima ricognizione in ordine di tempo ha portato all’individuazione di 637 assegnatari parzialmente o totalmente inadempienti, per i quali è scattata la notifica, con l’obbligo di far fronte al versamenti delle bollette non saldate. Il Comune ha provveduto, inoltre, l’emissione di 1.334 bollette relative ai consumi di gas e acqua calda del terzo trimestre 2023 per un totale di 620.718, 86 euro, secondo i dati elaborati dal Sed.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: