PROGRAMMA GOL, QUARESIMALE: “NUMERI COERENTI CON ESIGENZE FORMATIVE”

23 Dicembre 2023 19:50

Regione - Politica

PESCARA – “Con il programma Gol abbiamo profilato ben 33mila utenti e non esistono errori nel calcolo del numero dei partecipanti ai percorsi e neppure nell’individuazione del budget assegnato”.

È la secca replica dell’assessore regionale alla Formazione, Pietro Quaresimale, supportato dalla dirigente del Servizio Formazione, Nicoletta Bucco, alle critiche mosse all’operato della Giunta regionale. Il riferimento è al programma Gol, un’azione di riforma prevista dal Piano nazionale di ripresa e resilienza dell’Italia (Missione 5, Componente 1) per riqualificare i servizi di politica attiva del lavoro.





“Il numero di allievi previsto in avvio dall’Avviso n. 2, validato dall’Unità di Missione, – ha spiegato Quaresimale – è perfettamente in linea con le indicazioni fornite da Anpal Servizi ed è assolutamente coerente con l’esigenza di assicurare una risposta immediata al fabbisogno formativo manifestato dal territorio. Tanto è vero, – ha aggiunto – che ha consentito di sviluppare nei beneficiari adeguate competenze per favorirne l’occupabilità. Inoltre, questa iniziativa ha anche reso possibile l’attivazione di un numero consistente di percorsi e dunque l’avvio formativo di un elevato numero di utenti”.

Tuttavia, il monitoraggio in corso d’opera dei percorsi formativi ha evidenziato un alto tasso di abbandono da parte dei beneficiari che ha inciso sensibilmente sul raggiungimento del target assegnato. “Sono queste – ha chiarito Quaresimale – le motivazioni alla base della proposta di rimodulazione dei budget concessi agli organismi di formazione per il raggiungimento di un risultato comune. L’obiettivo è quello di destinare le risorse, così recuperate, ad ulteriori attività formative, incrementando il numero dei beneficiari ed in allineamento al target assegnato”.





Il programma Gol, finanziato dal Pnrr, affida, infatti, agli organismi di formazione il ruolo di coprotagonisti, in qualità di soggetti realizzatori e li vede direttamente coinvolti, insieme alla Regione, nel raggiungimento dei risultati. Le liquidazioni degli anticipi sono in corso d’opera.

“È di tutta evidenza, – ha concluso Quaresimale – che si tratta di un programma innovativo che, in fase di prima attuazione, restituisce elementi di riflessione indispensabili nel processo di continuo miglioramento e di condivisione con le imprese, che fanno della formazione la propria mission”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: