PRONTO SOCCORSO PESCARA, EMERGENZA RIENTRATA: SBLOCCATI INGRESSI IN OSPEDALE

12 Dicembre 2021 10:29

Pescara - Sanità

PESCARA  – Rientrato, almeno per il momento, l’allarme all’ospedale di Pescara dove giovedì è stato bloccato l’accesso al pronto soccorso per i pazienti destinati all’area medica.

Troppi anziani in attesa di essere ricoverati in Medicina e Geriatria, 35 in tutto, sistemati al pronto soccorso perché nei reparti non c’era posto. Un blocco di 48 ore, quello deciso dall’Unità di crisi, che è servito per far rientrare un po’ per volta il caos al pronto soccorso.

Dal momento in cui è stato imposto l’alt a questo tipo di ricoveri (gli altri accessi sono proseguiti, ad esempio per le urgenze), le ambulanze del 118 hanno dirottato oltre 30 pazienti negli ospedali di Penne e Popoli, che si sono riempiti, e poi Chieti e Atri.

Nei reparti si sono liberati posti letto, con le dimissioni, e sono stati assegnati ai pazienti in attesa al pronto soccorso e quest’ultimo si è un po’ per volta svuotato. Ieri, alle 20, l’emergenza è rientrata.

Non durerà molto, spiega al Centro il dipartimento di Emergenza Urgenza Alberto Albani. Nei giorni scorsi è stato chiesto a tutti di accedere al pronto soccorso “nei casi veramente indispensabili” e ora Albani rilancia il concetto: “Aiutateci ad aiutarvi. È opportuno rivolgersi al pronto soccorso solo se c’è davvero bisogno. E d’altronde si può fare ricorso a canali alternativi sul territorio, primi tra tutti i medici di famiglia”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: