PROSTITUZIONE, “TOLLERANZA ZERO” A MONTESILVANO: MULTE FINO A 450 EURO A CHI SI FERMA

8 Dicembre 2022 17:29

Pescara - Cronaca

MONTESILVANO – Tolleranza zero a Montesilvano (Pescara) in tema di prostituzione con sanzioni fino a 450 euro.

La Commissione Statuto, presieduta dal consigliere Claudio Daventura, si è riunita in questi giorni per apportare delle modifiche al regolamento della polizia urbana.





Il consigliere delegato alla Sicurezza, Marco Forconi, da sempre sostenitore di sanzioni severe attraverso l’ordinanza anti prostituzione, più volte emanata dal sindaco Ottavio De Martinis, porta avanti la normativa nella quale si vieta “su tutto il territorio di chiedere o accettare prestazioni sessuali in cambio di denaro ovvero intrattenersi anche dichiaratamente solo per chiedere informazioni con soggetti che esercitano attività di meretricio su strada”.

L’ordinanza si intende violata “anche semplicemente fermando il mezzo in prossimità dei predetti soggetti”.

La sanzione per chi non rispetta l’ordinanza è di 450 euro.





“La commissione Statuto, grazie al presidente Daventura – afferma in una nota il consigliere Forconi – si è riunita per dibattere sull’art. 43 del regolamento della polizia urbana. L’ordinanza sindacale purtroppo non si può più ripetere perché è un atto in cui viene puntualmente richiamato la contingibilità e l’urgenza, pertanto la commissione è decisa all’unanimità a rendere permanente il contenuto del documento sindacale, compresa la sanzione di 450 euro, deliberata nel 2017 dalla giunta comunale”.

“In questo modo la polizia locale e i carabinieri potranno intervenire sempre, in tutto l’arco dell’anno, senza aspettare l’ordinanza che invece vale solo per un determinato periodo. Le forze dell’ordine potranno quindi sanzionare anche coloro che non rispettano il divieto di sosta e di fermata sul lungomare, a parte negli stalli consentiti. Le sanzioni saranno elevate anche nei confronti di coloro che si appartano nei luoghi più sensibili segnalati dai cittadini, come ad esempio in alcuni parcheggi e nel retro pineta. Con questo nuovo regolamento, che stiamo stilando con il comando della polizia locale, la tolleranza sarà pari a zero. Abbiamo preso spunto anche da altre città italiane, come Verona, che hanno adottato con successo questa normativa”.

“Infine, da maggio 2023 fino a fine settembre, grazie alle nuove assunzioni ci sarà la possibilità di effettuare il doppio controllo con polizia locale e carabinieri a partire dalle ore 22. La settimana prossima in commissione approveremo definitivamente il regolamento di polizia urbana per poi passare la palla entro l’anno al consiglio comunale”, conclude.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: