RAGAZZA ASSASSINATA 23 ANNI FA, EQUITALIA CHIEDE 2MILA EURO ALLA FAMIGLIA

1 Ottobre 2012 18:58

BRESCIA – Monia Del Pero è stata uccisa 23 anni fa dall’ex fidanzato.

Oggi, a distanza di tanti anni, al dolore per la perdita della figlia si è aggiunta anche la rabbia per i genitori Giliola e Adriano. I due coniugi hanno ricevuto da parte dell’Agenzia delle Entrate la richiesta di 2mila euro per il deposito della sentenza che aveva condannato l’assassino della loro figlia a 11 anni in primo grado più 3 anni di libertà vigiliata.

Attraverso il Giornale di Brescia hanno denunciato l’assurdità della richiesta e annunciato ricorso al Tar e alla Giuistizia Europea perché, dicono, “Siamo vittime come quelle di mafia e del terrorismo”.




Monia è stata uccisa a 19 anni dall’ex fidanzato nel 1989 che, dopo averla strangolata, l’ha spogliata per renderla irriconoscibile, l’ha messa in sacchi della spazzatura e poi l’ha buttata sotto un ponte.

La confessione arrivò a tre giorni dall’omicidio durante un interrogatorio.

fonte: leggo.it

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!