RAPINA A CEPAGATTI: RITO ABBREVIATO PER DUE IMPUTATI, GLI ALTRI PATTEGGIANO

16 Gennaio 2024 13:21

Pescara - Cronaca




CEPAGATTI –  Si va verso due patteggiamenti e due riti abbreviati al processo per la rapina al Centro Agroalimentare di Cepagatti (Pescara)  dell’11 luglio del 2022. Questa mattina prima udienza preliminare a Pescara agli ordini del Gup Fabrizio Cingolani per i quattro imputati: Cosimo Nobile, Maurizio Longo, Renato Mancini, Fabio Iervese. Per questi ultimi la pena sarà patteggiata, anche in considerazione della loro collaborazione alle indagini. Rito abbreviato per Nobile e Longo e udienza aggiornata al prossimo 6 febbraio.





Si tratta di un processo importante, non solo per le modalità – i quattro armati e con il volto travisato presero di mira una guardia giurata che aveva appena ritirato un plico contenente valori per circa 30 mila euro – ma anche perché, stando alle indagini, la pistola sottratta alla guardia è risultata essere l’arma dell’omicidio dell’architetto pescarese Walter Albi, avvenuto il primo agosto dello stesso anno sulla Strada Parco e per il quale sono imputati, oltre al presunto mandante Natale Ursino, anche Cosimo Nobile, come presunto autore e Maurizio Longo come presunto fiancheggiatore. L’avvocato di quest’ultimo Giancarlo De Marco, però, pone dubbi. “Che sia stata la pistola sottratta alla Guardia Giurata a Cepagatti ad uccidere Walter Albi è ancora tutto da dimostrare.”

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: