RAPINA IN BANCA CON PISTOLA GIOCATTOLO, ARRESTATO A PESCARA

24 Luglio 2020 13:30

PESCARA – Arrestato dalla polizia dopo la rapina in banca con una pistola finta. Protagonista dell'episodio, avvenuto stamani a Pescara, è un 40enne originario di Bologna, che era agli arresti domiciliari a Mosciano Sant'Angelo (Teramo).

L'uomo è entrato in azione nella filiale Ubi Banca di piazza della Rinascita: con il viso parzialmente coperto da una mascherina ha minacciato i dipendenti con l'arma giocattolo, senza tappo rosso, poi è fuggito con il bottino, circa cento euro.




Una volta fuori dalla banca è stato inseguito da alcune persone, tra cui un carabiniere in congedo, contestualmente è stato lanciato l'allarme al 113. Sul posto sono subito arrivati gli agenti della squadra Volante.

Alla vista dei poliziotti, il 40enne ha provato a estrarre la pistola, ma è stato bloccato e arrestato. Dovrà rispondere di rapina aggravata, resistenza a pubblico ufficiale ed evasione. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: