REGIONALI: ABRUZZESI ALLE URNE, COME SI VOTA IL 10 MARZO

20 Febbraio 2024 16:57

Regione - Politica

L’AQUILA – Domenica 10 marzo, dalle 7 alle 23, si vota in Abruzzo per l’elezione del Presidente della Regione e per il rinnovo del Consiglio regionale.

Il Consiglio regionale, così come previsto dalla L.R. n. 9/2013, è formato da 31 componenti, di cui sette consiglieri per ciascuna circoscrizione dell’Aquila, di Teramo e di Pescara, e otto consiglieri per quella di Chieti.

Oltre i 29 consiglieri eletti nelle liste circoscrizionali, entrano a far parte di diritto dell’Assemblea, il Presidente eletto e il candidato alla carica di Presidente che ha conseguito un numero di voti validi immediatamente inferiore.

L’elettore dovrà presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l’ha smarrita, può richiederla, anche nel giorno della votazione, all’ufficio elettorale del comune di iscrizione nelle liste elettorali.





L’elettore può:

votare un candidato Presidente, e il voto NON si estende alle liste ad esso collegate

votare una lista, e il voto si estende anche al candidato Presidente ad essa collegato

votare un candidato Presidente e una delle liste ad esso collegate.





L’elettore può esprimere una o due preferenze per i candidati a consigliere della lista prescelta, scrivendo il cognome oppure il nome e il cognome in caso di omonimia.

Se esprime due preferenze, queste devono essere di genere diverso (per una donna e per un uomo, o viceversa, comunque della medesima lista); in caso contrario la seconda preferenza è nulla e resta valida solo la prima.

Non è consentito il voto disgiunto: sarà considerata nulla, la scheda con il voto espresso per un candidato Presidente e per una lista diversa da quelle a lui collegate.

Diventa Presidente della Regione il candidato alla carica di Presidente che ottiene il maggior numero di voti validi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: